Ritiro Hamilton, mondo della Formula 1 col fiato sospeso: annuncio ufficiale

Novità sul futuro di Lewis Hamilton che nei mesi scorsi ha firmato un rinnovo con la Mercedes fino al 2025. L’annuncio del pilota

Dopo esser stato il dominatore incontrastato della Formula 1, Lewis Hamilton si trova ora in una posizione difficile nella quale è chiamato a recuperare il terreno perso a favore di Max Verstappen. Con il cambio regolamento, la Mercedes ha subito un’involuzione tecnica che l’ha portata ad essere lontana dal poter lottare per la vittoria.

Lewis Hamilton, F1 col fiato sospeso
Ritiro Lewis Hamilton, arriva l’annuncio del pilota (LaPresse) – Sportitalia.it

Una situazione, questa, dunque molto difficile per il team di Brackley e per il sette volte iridato che non era abituato ad affrontare un Mondiale con una vettura così al di sotto delle aspettative. Tant’è che da quando ha perso il titolo nel 2021 nel famoso e tanto discusso Gran Premio di Abu Dhabi, sono iniziate a rincorrersi le voci secondo le quali avrebbe potuto ritirarsi.

Dopo il lungo silenzio invernale, allora il britannico era tornato in pista di nuovo carico, salvo poi vedersi nelle retrovie con una Mercedes incapace di competere con la Red Bull. Poi, il contratto in scadenza e le nuove indiscrezioni sul ritiro, con le riserve che sono state sciolte soltanto nei mesi scorsi, quando c’è stato l’annuncio del rinnovo biennale.

Lewis Hamilton e l’ipotesi del ritiro: “Mai dire mai”

Dunque, Hamilton correrà sicuramente fino al 2025, quando avrà 40 anni. Un’età avanzata che al momento soltanto Alonso ha superato, riuscendo peraltro ad ottenere piazzamenti importanti con l’Aston Martin. Un bell’esempio per molti e forse anche per lo stesso campione di Stevenage che, in un’intervista alla ‘BBC’, ha parlato del suo futuro in Formula 1.

Ritiro Lewis Hamilton, annuncio ufficiale
Hamilton non lo esclude, può succedere (LaPresse) – Sportitalia.it

In particolare, Lewis ha ammesso di aver pensato seriamente al ritiro. “C’è stato un periodo in cui mi sono chiesto se volessi affrontare tutto questo” ha detto e ciò per via di tutta la pressione a cui si è sottoposti in una situazione come la sua. “C’è molta pressione, siamo esaminati in continuazione e mi trovo in un momento in cui non c’è modo di vincere – ha aggiunto –. Se vinco una gara, si dice che sono un sette volte campione. Se non vado bene, vengo criticato. A questo punto della vita, posso solo perdere“.

Tuttavia, adesso si troverebbe in una fase molto diversa, nella quale avrebbe ritrovato la passione per le corse. “Mi piace ancora guidare e salire in macchina” ha dichiarato. Per questo, non è da escludere che possa seguire le orme del suo rivale spagnolo continuando a correre anche dopo i 40 anni. “Quello che bisogna imparare è che non devi mai dire mai – le sue parole –. Non pensavo di continuare fino a 40 anni, perché sono stagioni davvero lunghe ed estenuanti. Comportano un lungo periodo di tempo lontano da tutti e sono 16 anni che lo faccio”.