Ecco Sinner, la scelta spiazza i tifosi: non ci sono più dubbi

Sinner ha confermato in maniera chiara la volontà di farlo: così la sua scelta ha spiazzato i tifosi del tennista altoatesino

Lo Slam d’Australia entrerà nel vivo il prossimo 14 gennaio, ma per i tennisti in gara a Melbourne quella che lo anticipa è una settimana di fuoco. I preparativi fervono e gli allenamenti in programma sono già un ottimo banco di prova per quanti, come Jannik Sinner, sono impazienti di vedere i frutti del duro lavoro di preparazione.

Jannik Sinner ha deciso di concentrare i suoi sforzi sul miglioramento del servizio
Jannik Sinner al Kooyong Classic dal 10 al 12 gennaio (LaPresse) – Sportitalia.it

L’altoatesino sta giocando un paio di incontri al Kooyong Classic dal 10 (ieri) al 12 gennaio, ma prima ancora di scendere in campo per il torneo di esibizione pre-Australian Open ha avuto l’occasione di confrontarsi con un avversario di lusso. Mentre i tifosi italiani dormivano, lui si allenava nientepopodimeno che con Andy Murray, ex numero 1 al mondo. Potrebbe essere la sua ultima stagione, visti i numerosi acciacchi fisici che gli impediscono, oramai, di giocare con la continuità che vorrebbe. Ciò nonostante, il campione scozzese continua ad essere un osso molto duro, motivo per il quale questo allenamento è stato un vero e proprio scontro generazionale.

In campo, Sinner ha confermato in linea di massima il trend seguito durante la preparazione invernale. Nelle tre settimane trascorse ad Alicante, Jannik ha scelto di concentrarsi molto sul servizio, che fino a qualche tempo fa era il suo tallone d’Achille, ma anche sul dritto e sul gioco a rete. Ed è sembrato evidente, dai diversi video circolati in rete, che abbia iniziato a colpire la palla con ancor più violenza del solito. Non ci sono più dubbi, insomma, circa le sue intenzioni, per così dire, “bellicose”.

Sinner conferma il trend: è questa la chiave di volta

Per scoprire in che modo la sua tattica sia eventualmente cambiata, però, dovremo attendere il primo turno degli Australian Open, quando, sicuramente, darà il meglio di sé.

Jannik Sinner ha deciso di concentrare i suoi sforzi sul miglioramento del servizio
Jannik Sinner si è allenato a Melbourne con Andy Murray (LaPresse) – Sportitalia.it

Nel frattempo, in quel di Melbourne, ha iniziato ad allenarsi anche Matteo Berrettini, partito per la terra dei canguri dopo un periodo di stop che è parso interminabile. Il romano si era infortunato agli Us Open e si era fatto nuovamente male durante la preparazione per il torneo di Brisbane, motivo per il quale si era visto costretto a posticipare il suo rientro.

Nonostante non sia in forma al 100% ha comunque deciso di giocare a Melbourne. E anche a lui, come a Sinner, è toccato un allenamento di lusso con un avversario bello tosto: si è confrontato con Stefanos Tsitsipas, reduce come Matteo da qualche acciacco di troppo. Una sfida che ha avuto il sapore dei vecchi tempi in cui il romano era in top ten e che tante emozioni, di sicuro, avrà regalato al pubblico presente nell’arena.