Coppa Italia, definite le semifinali: Fiorentina-Atalanta e Juventus-Lazio

La Coppa Italia è arrivata al termine dei quarti di finale e ora passerà al turno delle semifinali.
Con la gara tra Juventus e Frosinone terminata 4-0 in favore dei bianconeri, si sono concluse le gare dei quarti di finale. Fiorentina-Bologna, Lazio-Roma e Milan-Atalanta, giocate tra la giornata di ieri e martedì hanno definito le prime tre semifinaliste: Fiorentina, Lazio e Atalanta. A queste si è dunque aggiunta la Juventus di Massimiliano Allegri che, oltre il grande cammino in campionato, punta decisa alla vittoria della coppa nazionale.

Le due semifinali della Coppa Italia

La Coppa Italia 2023/24, dopo le gare di questa settimana, dà appuntamento direttamente alla primavera. Ad aprile, la coppa nazionale deciderà, nelle due semifinali, la finale di Roma del prossimo 15 maggio 2024. Il turno delle semifinali si svolgerà sulla lunghezza della doppia sfida, andata e ritorno. Il tabellone ha messo di fronte Fiorentina e Atalanta da una parte, e Juventus e Lazio dall’altra.

Fiorentina-Atalanta

I giorni sono ancora da definire, ma per la doppia sfida di semifinale Fiorentina e Atalanta cominceranno dall’Artemio Franchi di Firenze. La Viola proverà a tornare in finale, questa volta per vincere, dopo la sconfitta dello scorso anno contro l’Inter. I viola vogliono conquistare finalmente il primo trofeo della gestione Vincenzo Italiano e sperano che il 2024 sia l’anno giusto. Sempre che la formazione toscana non vinca tra due settimane la Supercoppa Italiana. D’altronde, finora la Fiorentina è stata baciata dalla fortuna avendo superato i turni di ottavi e quarti grazie ai calci di rigore.

La Dea, come la Fiorentina, dopo tanti di Gasperini spera di potersi regalare il primo trofeo sotto la guida del tecnico di Grugliasco. Un trofeo, in casa Atalanta, manca addirittura dal 62/63, quando i bergamaschi si aggiudicarono proprio la coppa nazionale. Il passaggio del turno contro il Milan ha dato ancora maggiore convinzione alla Dea di potersi giocare le proprie carte per la vittoria finale.

Juventus-Lazio

La Coppa Italia è dichiaratamente tra gli obiettivi stagionali della Juventus. Lo ha ribadito Max Allegri, ma anche i suoi giocatori, la coppa nazionale è l’occasione per portare a casa un torneo e, con l’approdo in finale, regalarsi anche la possibilità di partecipare alla prossima Supercoppa. Obiettivi che alla Vecchia Signora sono il minimo sindacale perché la vittoria dei trofei è l’unica fissazione. Per i bianconeri sarebbe peraltro al 15^ vittoria del trofeo, almeno 6 volte più di qualsiasi altra società in Italia. E Max Allegri l’ha già vinta ben quattro volte di fila nella prima esperienza bianconero. Inoltre, la Juve vuole riscattare le sconfitte in finale e semifinale (ad opera dell’Inter) degli ultimi due anni. Insomma, tanti tanti motivi per vincerla.

I biancocelesti, dal canto loro, cercano l’affermazione numero 8 in Coppa Italia. Mister Sarri vuole il terzo (oppure il quarto, se vincesse la Supercoppa a tra due settimane) trofeo della sua carriera. Vincere la Coppa Italia con la Lazio sarebbe per l’ex allenatore di Napoli e Juventus il coronamento di tre anni di crescita della squadra e della società. Dopo il successo del 2018/19 contro l’Atalanta, la società di Claudio Lotito ha attraversato alcune stagioni di importanti cambiamenti, il più importante dei quali è stato proprio in panchina: da Inzaghi a Sarri. E intanto per arrivare fin qui, la squadra biancoceleste ha fatto suo il derby della Capitale l’ennesima volta: la quarta su sei occasioni da quando Sarri siede sulla panchina degli aquilotti.