Ha lasciato la Ferrari, che colpo in Formula 1

La Ferrari ha perso ufficialmente un pezzo importante della sua squadra: un colpo prestigioso per una contendente per il titolo

La scuderia Ferrari sta cambiando molto al proprio interno nel tentativo di accorciare il gap con la Red Bull. La strategia di Frederic Vasseur è piuttosto chiara ed è quella di attuare una rivoluzione silenziosa, senza risparmiare nulla a nessuno.

Clamoroso addio in casa Ferrari
La Ferrari perde un pezzo importante della sua squadra (Sportitalia – Ansa)

Il Mondiale di Formula 1 deve ancora cominciare ma già iniziano a circolare i primi rumors sulle prestazioni delle vetture. Ci si affida a quelli che sono i dati del simulatore, di solito molto attendibili e anche a qualche spiffero interno. La Ferrari sembra essere nata col piede giusto ma la Red Bull è ancora in vantaggio. A che punto sono McLaren e Mercedes? Per avere risposta a tutti gli interrogativi bisognerà attendere il 21 febbraio, quando inizieranno i test in Bahrain (fino al 23). Una tre giorni che si preannuncia davvero molto intensa e che lascerà intravedere i valori in campo.

Vasseur continua nella sua rivoluzione interna e silenziosa in casa Ferrari, sperando che attingere a nuove menti sia un vantaggio per tutti. A dire il vero a capitanare il progetto 676 c’è tutt’altro che una nuova figura, ma un grande del passato come Rory Byrne. Il sudafricano, 80 anni, ha realizzato una consulenza che a Maranello sperano sia fruttuosa. Nel 2023 il lavoro aerodinamico era stato affidato a David Sanchez e tutti hanno visto come è andata a finire. L’ingegnere di origine francese è stato allontanato dalla Rossa subito dopo l’inizio della passata stagione.

Formula 1, la McLaren accoglie David Sanchez: l’ex tecnico Ferrari è ora operativo al fianco di Andrea Stella

Sanchez ha trovato posto nel suo vecchio team, ovvero la McLaren, dalla quale proveniva al momento dello sbarco in Ferrari. Il team di Woking, capitanato da Andrea Stella e Zak Brown vuole tornare a dire la sua nella lotta al titolo e per farlo ha realizzato un’ottima campagna acquisti a livello di tecnici.

La McLaren pesca in casa Ferrari
Vasseur manda in McLaren un vecchio pupillo Ferrari (Sportitalia – ANSA)

Oltre all’ex responsabile aerodinamico della Ferrari, infatti, è arrivato anche Rob Marshall dalla Red Bull, al quale è stato affidato il ruolo di direttore tecnico.

Un lavoro certosino che in Inghilterra sperano possa essere decisivo per accorciare il gap con Verstappen e mettere le condizioni Norris e Piastri di essere costantemente da podio. Sarebbe il colmo che proprio un epurato della Ferrari, che ha scontato il periodo di gardening leave, diventi il fautore del successo della McLaren.