Dietrofront pazzesco in MotoGP: torna alla Honda

Possibile contro-rivoluzione già dall’anno prossimo, attenzione ai contratti e agli obiettivi dei vari piloti.

Tutto il mondo della MotoGp, dal paddock ai tifosi passando per i vertici dell’organizzazione, non aspetta altro che l’esordio di Marc Marquez in sella alla Ducati. Il suo passaggio al team Gresini segna un crocevia in questo sport. Dopo undici anni lascia la Honda e si trasferisce al team rivale, che sta dominando da qualche stagione e che sembra l’unico in grado di offrirgli la possibilità di tornare subito in vetta alla classifica.

Ritorno Marquez
Marquez potrebbe tornare in Honda? L’ex team manager non ha dubbi (ansafoto.it) sportitalia.it

Un’avventura nuova e rischiosa per il Cabroncito, che ha rinunciato a soldi e stabilità per tornare a vincere, o almeno a provarci, dopo l’ultimo titolo mondiale del 2019. Un obiettivo complesso, vista la tanta concorrenza sia in Ducati che negli altri team. Attenzione, però, perché nelle ultime settimane si è parlato tanto di un suo possibile passaggio al team ufficiale già a partire dal 2025. E forse è quello il reale obiettivo dello spagnolo, che con la Ducati ufficiale potrebbe seriamente dare filo da torcere a Pecco Bagnaia.

Marquez torna in Honda, l’ipotesi è verosimile

Tra quelli che credono al passaggio di Marc Marquez al team ufficiale c’è anche Livio Suppo, ex team manager Suzuki, che ha rilasciato un’intervista ai canali ufficiali della MotoGp. “Marc ha voluto fortemente un contratto di breve durata. Quando si sarà reso conto se è veloce o meno, potrà vedere come sono messe Honda, KTM e Ducati e allora deciderà. Non credo che Pecco abbia qualcosa dire in merito, ogni team deve puntare ad avere la squadrati forte possibile”, ha commentato Suppo.

Ritorno Marquez
Lo spagnolo è rimasto in buoni rapporti con Honda (ansafoto.it) sportitalia.it

L’ex team manager Suzuki, però, non esclude la possibilità che il campione spagnolo possa tornare in Honda. “L’ipotesi non è da scartare. La separazione tra Marquez e Honda è stata buona, senza strascichi. Ora Marquez deve trovare la propria forza, ma dall’altro lato Honda può sviluppare la moto senza pressioni. Tutto il team di Marquez è rimasto in Honda e tutti sanno quanto sia solido il loro rapporto”, ha continuato Suppo.

Un’ipotesi interessante. che stravolgerebbe nuovamente tutto il paddock di MotoGp. Il 2025 sarà certamente un anno di svolta, perchè tanti i piloti hanno il contratto in scadenza nel 2024. e se non dovesse riuscire ad ottenere la moto ufficiale, Marquez potrebbe farci seriamente un pensierino.