La Red Bull può scordaselo: “E’ incedibile”

Nulla da fare per la Red Bull che ha ricevuto un secco no da parte dei rivali: i campioni in carica non sembrano però voler mollare

Risultati eccezionali per la Red Bull che ha chiuso l’ultimo Mondiale di Formula 1 con una storica doppietta: primo e secondo posto per la scuderia del toro rosso che ha visto Max Verstappen diventare campione del mondo e Sergio Perez occupare la seconda posizione. Traguardo decisamente degno di nota per la casa automobilistica con sede a pochi passi da Londra che sembra però non avere la minima intenzione di finire qui il suo ciclo.

Smacco Red Bull, la McLaren dice no: l'annuncio scuote i tifosi
Niente Red Bull, è incedibile (LaPresse) – Sportitalia.it

La Red Bull, piuttosto, spera di aver ufficialmente aperto le danze per una nuova era della Formula 1 e per farlo sembra avere tutte le intenzioni di puntare sui piloti più forti. Lo ha dimostrato scegliendo Verstappen e appare pronta a farlo anche in questo 2024 in procinto di ripartire.

Tra meno di un mese inizierà il nuovo Mondiale e le scuderie faranno bene a prepararsi al meglio, la prima gara di disputerà in Bahrein il 29 febbraio e in vista di quel giorno potrebbero esserci diverse novità. Situazione che, tuttavia, rimane complicata per la Red Bull a cui di recente sono state letteralmente chiuse le porte in faccia.

Smacco Red Bull, la McLaren dice no: l’annuncio scuote i tifosi

Da quando è finito l’ultimo campionato, si è cominciato a parlare molto del mercato in Formula 1 e dei possibili cambiamenti a bordo delle varie monoposto. Chi si è mosso con grande energia è stata proprio la Red Bull che ha fatto di tutto, o quasi, per convincere Lando Norris al trasferimento. Pilota della McLaren con un contratto ancora abbastanza distante dalla scadenza.

Smacco Red Bull, la McLaren dice no: l'annuncio scuote i tifosi
Norris alla Red Bull, c’è l’annuncio (LaPresse) – Sportitalia.it

Proprio come nel calcio, anche nei motori esistono dinamiche simili e chi ha i migliori profili cerca di tenerseli stretti. In Formula 1 ci sono però delle dinamiche ancora lontane dallo sport più seguito al mondo e non sempre è facile concludere l’affare. Norris, infatti, non avrebbe prezzo secondo il CEO della McLaren.

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’amministratore delegato della McLaren, Zak Brown, ha dichiarato incedibile il pilota inglese classe 1999 che, se fosse un calciatore, varrebbe qualcosa come 100 milioni di euro. Ingaggio di 5 milioni, parte fissa, più altri 5 di bonus per Norris il cui contratto scadrà nel 2025. Brown lo ha blindato nelle parole riportate da ‘Autosprint’: “Non conosco abbastanza il calcio da dire quali siano i valori economici corrispondenti. Lando è decisamente un pilota di valore, è un grande asset del team e non c’è una somma alla quale saremmo interessati per cederlo“.

La Red Bull potrebbe perciò tornare all’assalto ma solo nei prossimi mesi, fino ad allora rimane difficile immaginare un suo spostamento.