Formula 1, ritorno Vettel: una monoposto per puntare al titolo

Clamoroso ritorno in Formula 1 del quattro volte campione del mondo Sebastian Vettel: pronta una monoposto per puntare al titolo iridato

A volte ritornano. Già, proprio così. La storia dello sport  è ricca di campioni che, dopo essersi ritirati dall’attività agonistica, ritornano alle competizioni.

Vettel, ritorno in Formula 1
Vettel, ritorno in Formula 1 per puntare al titolo (LaPresse)-sportitalia.it

Nulla di nuovo sotto il sole, quindi. Eppure, il ritorno in pista di Sebastian Vettel, che ha appeso il casco al chiodo al termine della stagione 2022, ha del clamoroso anche perché il quattro volte campione del mondo lo fa per puntare al titolo.

Insomma, il driver tedesco, anche ex della Rossa di Maranello, non rientra nel Circus per fare la comparsa ma per recitare un ruolo da protagonista come, in particolare, durante gli anni trascorsi alla Red Bull con la quale si è laureato campione del mondo per quattro volte consecutive.

Fornula 1, Sebastian Vettel alla Red Bull al posto di Sergio Perez nel 2025?

Manca poco più di un mese al primo semaforo verde della stagione 2024 di Formula 1. Ebbene, in attesa che tornino a rombare le monoposto a tenere banco è il mercato piloti, in particolare il rumor circa il clamoroso ritorno di Sebastian Vettel alla Red Bull, con la quale ha conquistato quattro titoli iridati di fila dal 2010 al 2013, nel 2025.

Vettel alla Red Bull
Sebastian Vettel verso la Red Bull (LaPresse)-sportitalia.it

Per la stagione che si aprirà tra qualche settimana in Bahrain la scuderia di Milton Keynes ha confermato la coppia Max Verstappen-Sergio Perez. Tuttavia, il pilota messicano è sotto osservazione: dopo un inizio boom della passata stagione, 2 vittorie nei primi 4 Gran Premi, si è perso per strada accumulando meno della metà dei punti del compagno di box.

Con il contratto del messicano in scadenza a fine 2024, la Red Bull si guarda intorno alla ricerca di un eventuale nuovo compagno di squadra dell’olandese tre volte iridato, con Lando Norris e Daniel Ricciardo tra i principali candidati.

Ma, come detto, Sergio Perez è sotto esame: se il suo rendimento nel mondiale 2024 non sarà soddisfacente, non è escluso il suo taglio a metà stagione o prima della pausa estiva, con Daniel Ricciardo – che dopo essere stato nella prima parte della stagione 2023 il terzo pilota e assistere al simulatore e al lavoro in fabbrica della Red Bull è tornato in gara la scorsa estate con l’Alpha Tauri – in vantaggio su altri potenziali candidati come Yuki Tsunoda per ereditare il sedile del messicano.

Insomma, la scuderia dominatrice delle ultime stagioni tra la possibilità del ritorno di Vettel e le speculazioni sul futuro di Sergio Perez potrebbe prendere importanti e clamorose decisioni in relazione alla coppia di piloti a dispetto del noto motto ‘squadra che vince non si cambia’.