“Un angelo custode”, l’ultimo annuncio di Tacconi è strappalacrime

L’ex grande portiere della Juventus, Stefano Tacconi, non dimentica chi gli è stato vicino: la foto commuove tutti gli appassionati 

Il 2023 è stato un anno molto difficile per Stefano Tacconi e la sua famiglia, ma per fortuna tutto è andato per il verso giusto: il nuovo anno si sta rivelando utile per recuperare il tempo perduto, senza però dimenticare chi ha speso tanto per stargli accanto nei momenti difficili.

Annuncio Tacconi, foto strappalacrime
Stefano Tacconi, la foto social commuove tutti (LaPresse) – Sportitalia.it

Tacconi è tornato a casa a distanza di un anno e mezzo da quella maledetta emorragia cerebrale che ha messo in pericolo la sua vita: era il 23 aprile 2022 e l’ex grande protagonista delle vittorie bianconere si trovò suo malgrado ad affrontare la partita più difficile. Non tra i pali e con i guanti, come aveva fatto per più di vent’anni, ma sul letto di un ospedale.

Grazie anche al supporto inesauribile del figlio Andrea, l’ex portiere della Juventus è riuscito a superare un periodo veramente complicato: lo scorso ottobre ha lasciato la struttura ospedaliera di San Giovanni Rotondo per fare ritorno presso la sua abitazione di Cusago, in provincia di Milano.

Recentemente, un nuovo scatto ha commosso tutti: Tacconi infatti ha voluto riabbracciare un medico che gli ha salvato la vita oramai quasi due anni fa.

Stefano Tacconi, ritorno ad Alessandria: tutti commossi

Stefano Tacconi e il figlio Andrea hanno deciso di fare ritorno nel luogo in cui l’ex calciatore ha vinto la sua partita contro la malattia, ossia l’Ospedale ‘Santi Antonio e Biagio’. E ne ha approfittato per stringere la mano a quello che definisce “il suo angelo custode”, ovvero il dottor Andrea Barbanera, direttore del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale che l’ha seguito sin dalle prime fasi del periodo riabilitativo.

Tacconi ritorna ad Alessandria: tanta commozione
Tacconi, ad Alessandria per incontrare il suo medico (Instagram) – Sportitalia.it

Tanta commozione per Stefano e Andrea: tornare nel luogo in cui è cominciata la complicatissima battaglia, poi vinta egregiamente, contro la malattia è sempre un emozione. Così come incontrare il dottor Barbanera, una persona a cui l’ex Juve deve la vita. E ciò non è affatto una frase fatta, ma la semplice verità.

“L’ho trovato molto bene, sono molto contento di averlo rivisto”, ha detto il neurochirurgo alessandrino subito dopo aver incontrato l’ex estremo difensore accompagnato dal figlio. “Ci siamo dati appuntamento per un nuovo incontro tra qualche mese”, ha detto ancora Barbanera. E la foto pubblicata su Instagram conferma quanto il legame tra i due sia oramai inscindibile.