Verstappen senza patente: il retroscena che spiazza la Formula 1

Max Verstappen alle prese con l’esame della patente è uno scenario a cui i tantissimi tifosi dell’olandese fanno fatica a pensare: retroscena incredibile

Tutti gli appassionati di Formula 1, specialmente i fan di Max Verstappen, ricordano bene che il campionissimo olandese ha esordito nella massima categoria dell’automobilismo quando era ancora minorenne. Il suo debutto avvenne infatti nel 2015, quando aveva solo 17 anni: la Toro Rosso decise di puntare con decisione su di lui dopo gli ottimi risultati conseguiti nel campionato europeo FIA di Formula 3.

Verstappen senza patente: cosa succede
Verstappen senza patente di guida: il retroscena ha gelato i tifosi – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Quello che poteva sembrare un rischio da parte della scuderia divenuta poi nota con il nome di Alpha Tauri si è rivelata invece un’intuizione azzeccatissima. Nel suo primo Mondiale da pilota di F1 l’olandese ha raccolto 49 punti, riuscendo oltretutto a sfiorare per ben due volte il podio. Prestazioni davvero impensabili se si tiene conto dell’età che aveva l’attuale campione del mondo: all’epoca, infatti, Verstappen non aveva nemmeno la patente di guida.

Il pilota della Red Bull svolse infatti l’esame di guida nel settembre 2015, dopo aver corso già per diversi mesi con la Toro Rosso in Formula 1: un caso più unico che raro. Ma la vera ‘chicca’, svelata nei giorni scorsi dallo stesso Max Verstappen, riguarda proprio l’esame pratico di guida svolto dal tre volte campione del mondo.

Verstappen e i ‘problemi’ con la patente! Il retroscena ha spiazzato tutti

In un’intervista rilasciata al ‘Sunday Times’ il 26enne ha infatti raccontato come si è svolto quel test, che non è andato affatto come si potrebbe immaginare. Pur avendo ormai alle spalle qualcosa come 14 gare di Formula 1, Verstappen andò in tilt durante l’esame pratico e rischiò seriamente di non passare. E’ lui stesso a svelare i due clamorosi errori commessi davanti all’esaminatore.

Verstappen, il retroscena sulla patente che spiazza la F1
Verstappen ha rischiato di non passare l’esame della patente – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Verstappen è infatti andato a sinistra quando l’esaminatore gli aveva detto di andare a destra. Ma non è tutto, perché il pilota olandese non ha nemmeno dato la precedenza ai pedoni nei pressi di un incrocio. Due sbagli grossolani che hanno infastidito molto l’esaminatore, come ha raccontato lo stesso Verstappen al ‘Sunday Times’.

Tra i due è nata una discussione che per poco non ha portato alla bocciatura del futuro campione del mondo di Formula 1. Alla fine l’esaminatore ha deciso comunque di dare il via libera a Verstappen, facendogli quindi superare l’esame pratico di guida. Oggi, a distanza di più di otto anni, il pilota della Red Bull trova anche il modo di scherzarci su: “Sarebbe stato piuttosto imbarazzante essere bocciato“.