Ferrari-Red Bull, trattativa serrata: è successo davvero

Sono emersi tutti i dettagli della clamorosa trattativa tra la Ferrari e la Red Bull: nessuno poteva immaginarlo

Gli appassionati di Formula 1 attendono con ansia le presentazioni ufficiali delle nuove monoposto e soprattutto i primi test su pista. I primi giri delle nuove vetture sul circuito del Bahrein – dove il 2 marzo si correrà il primo GP stagionale – diranno già molto sul Mondiale 2024. In particolare c’è grande attesa per la Ferrari, che pare aver risolto i problemi che hanno tormentato la SF-23 nella scorsa stagione: l’auspicio è che la Rossa possa davvero competere con la Red Bull per il primato.

Trattativa serrata tra Ferrari e Red Bull
La trattativa tra Ferrari e Red Bull ha lasciato di stucco i tifosi – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Un’impresa tutt’altro che semplice, dato che i rivali sono stati protagonisti nel 2023 di un dominio incontrastato e non hanno alcuna intenzione di farsi avvicinare dagli avversari. Sia da Maranello che dal team anglo-austriaco hanno scelto di confermare i propri piloti, nonostante le voci e i rumors continui su Perez e Sainz.

Intanto Leclerc ha annunciato il suo rinnovo di contratto con la Ferrari ponendo fine ad altre telenovelas. Tuttavia una trattativa tra Red Bull e Ferrari c’è stata eccome, sebbene abbia riguardato un aspetto completamente diverso dal futuro dei piloti.

Clamoroso Ferrari-Red Bull: la trattativa spiazza i fan

Christian Horner, Team Principal della scuderia di Milton Keynes, ha trattato per mesi con il suo omologo della Rossa, Frederic Vasseur, per ottenere il passaggio anticipato di Laurent Mekies al team Visa Cash App RB. Grazie a questi contatti continui si è arrivati all’accordo che ha permesso al 46enne ingegnere francese di diventare il Team Principal dell’ex Alpha Tauri (che ha comunicato nei giorni scorsi il cambio di nome, ndr).

La trattativa per Mekies tra Ferrari e Red Bull: è successo davvero
L’intesa tra Ferrari e Red Bull ha liberato Mekies – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Il Cavallino rampante ha accettato di lasciar andare Mekies prima della fine del suo contratto solo in cambio di benefici ben precisi. La Ferrari ha infatti chiesto di ridurre a sei mesi il ‘gardening leave’, ovvero il periodo di congedo degli ingegneri che si sarebbero trasferiti a Maranello: questo periodo di transizione solitamente ha una durata maggiore. Questa importante intesa ha permesso a Mekies di passare al team Visa Cash App RB e cominciare questa nuova ed entusiasmante avventura come Team Principal.

Mekies era sbarcato in Ferrari nel settembre 2018 assumendo il ruolo di direttore sportivo della Rossa. L’anno successivo è poi stato nominato responsabile del reparto Tracciato e Performance. L’esperienza accumulata in Ferrari risulterà senz’altro molto preziosa per svolgere al meglio il suo nuovo compito.