Ferrari, scelta fatta: è lui il compagno di Leclerc

Sainz potrebbe lasciare la Ferrari, già si parla di chi potrebbe affiancare Leclerc all’interno del box in rosso

La Ferrari ha ufficializzato il rinnovo di Charles Leclerc e ha fatto una scelta precisa. Vuole puntare fortemente su di lui per il presente e per il futuro. Non ha specificato la scadenza del nuovo contratto, ciò fa intendere una durata pluriennale del nuovo accordo.

Ferrari, Albon nuovo compagno di Leclerc
Via Sainz, chi affiancherà Leclerc? (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Il pilota monegasco andava in scadenza a fine 2024 e non ci sono mai stati particolari dubbi sulla firma. Sicuramente c’erano da concordare alcuni dettagli contrattuali, però nessuno ha mai pensato che le firme non sarebbero arrivate. Nonostante non stia riuscendo a lottare per il titolo in Formula 1, Leclerc continua a credere nel progetto ferrarista.

Da capire cosa succederà con Carlos Sainz, che un contratto che scade a fine anno. I contatti per il rinnovo ci sono, però le parti non hanno ancora raggiunto un’intesa. E si tratta anche di capire se un prolungamento verrà impostato su base annuale o biennale.

Ferrari F1, Sainz via? Ecco chi può arrivare

Per Sainz si è spesso parlato di un approdo in Audi, che entrerà ufficialmente in F1 nel 2026. Il marchio tedesco è lo stesso per il quale il padre Carlos senior corre la Dakar (vinta nel 2024). Può diventare un’opzione concreta per il pilota madrileno, che comunque ha sempre messo la Ferrari come priorità per l’immediato.

Ferrari, Albon nuovo compagno di Leclerc
Via Sainz, chi affiancherà Leclerc? (Ansa Foto) – Sportitalia.it

Ovviamente, non mancano dei rumors su piloti che potrebbero arrivare in rosso nel caso in cui non si concretizzasse il rinnovo di Sainz. Connor McDonagh, giornalista dell’autorevole Crash, ritiene che lo spagnolo non sia un numero 2 ma un 1,5. Per questo motivo uno come Alexander Albon, un numero 2, potrebbe essere maggiormente adatto ad affiancare Leclerc.

La storia della F1 insegna che l’idea è avere una stella come leader e un secondo pilota affidabile. Basti pensare a coppie come Schumacher-Barrichello, Hamilton-Bottas e Verstappen-Perez. Giocare a due punte a volte può essere problematico, generando anche qualche tensione interna in alcune situazioni. Lo abbiamo già visto in Ferrari negli ultimi anni.

McDonagh ritiene che la coppia Leclerc-Albon garantirebbe un equilibrio superiore alla scuderia di Maranello, che a suo avviso deve focalizzarsi soprattutto su Charles per estrarne il massimo potenziale nella battaglia contro Max Verstappen nelle prossime stagioni. Vedremo se la Ferrari deciderà di varare un cambiamento. La sensazione è che almeno per il 2025 ci sarà la conferma di Sainz, poi si vedrà. Prima dell’inizio del campionato dovrebbe essere presa una decisione definitiva sullo spagnolo.