Leclerc, dopo il rinnovo la stroncatura: caos in Ferrari

Il rinnovo appena siglato da Charles Leclerc non lascia tranquilli in Formula 1, c’è un nuovo smacco per il pilota monegasco.

Il recente accordo tra Leclerc e la Ferrari è stato accolto con soddisfazione dall’ambiente motoristico, ma resta la perplessità per un dato che sta emergendo proprio in queste ore.

Leclerc, dopo il rinnovo la stroncatura: caos in Ferrari
Nuove perplessità per Leclerc (ansa foto) – sportitalia.it

Charles Leclerc non lascerà la Ferrari, il nuovo contratto firmato con la scuderia blinderà il monegasco per il prossimo futuro. L’accordo è pluriennale, ma non è stata svelata con precisione la data: sarà, con ogni probabilità, superiore a quella del suo collega Carlos Sainz, ancora in attesa di una firma.

Leclerc avrà un ruolo centrale nel nuovo progetto della Ferrari, la fiducia rinnovatagli anche da Frederic Vasseur è un ulteriore segnale di stima. Il team principal ha “promesso” una macchina che possa far trionfare il numero 16 mentre sta emergendo, in queste ultime ore, proprio un dato particolare che va quasi a smentire le parole di Vasseur.

Leclerc out, i numeri ora lo confermano

Charles Leclerc ha concluso la scorsa stagione con tre podi nelle ultime quattro corse e non è riuscito, nel corso del 2023, a conquistare un Gran Premio. Il primo obiettivo sarà intanto quello di raggiungere il gradino più alto del podio per insidiare poi, con buona continuità, l’attuale campione del mondo Max Verstappen. Un obiettivo che, però, è “stroncato” direttamente dalle agenzie di scommesse, Charles Leclerc campione del mondo ha quote altissime.

Leclerc, dopo il rinnovo la stroncatura: caos in Ferrari
Quote alte dei bookmaker per Charles Leclerc campione (ansa foto) – sportitalia.it

I bookmakers non credono nell’anno di grazia per il monegasco, una puntata sul ferrarista sarebbe un azzardo quindi. Charles Leclerc è quotato a 15 su ‘Snai’ rispetto a Verstappen, dato a 1.3: è una proporzione che fa capire ancora il distacco tra le parti. Gli scommettitori più impavidi potrebbero scegliere il ferrarista per sbancare il botteghino, oppure concentrarsi su chi come Lando Norris e Lewis Hamilton hanno quote inferiori.

La McLaren di Norris è considerata come la macchina che potrebbe insidiare il dominio di Verstappen, il driver belga è quotato in media a 7.50. Musica un po’ diversa, invece, per Hamilton: è fissato a 10 e la sua Mercedes W15 ha più credenziali, in questo momento, della nuova F2024 che lancerà la scuderia di Maranello.

Carlos Sainz è addirittura messo peggio, il secondo pilota della Ferrari ha una quota da campione del mondo a 25. In pochi scommetteranno sullo spagnolo, mentre è più interessante la lotta nei numeri per il titolo dei costruttori. La Red Bull su ‘William Hill’ è data a 1,25 per riconfermarsi campione, alle spalle seguono Mclaren a 6.50, Mercedes a 8 e Ferrari quotata a 10.