Inter, Lautaro trascinatore vero: adesso però arriva la Signora

Un solo punto di distacco e tutto in palio. La settimana che porta al Derby d’Italia è già iniziata, e si sa quella tra Inter e Juventus non è mai una sfida come le altre, quest’anno come non mai. Tutto ancora da decidere, i giochi apertissimi e uno scudetto in palio come obiettivo da centrare ad ogni costo per entrambe le squadre.

Insomma, una sfida che vale una stagione e questo Simone Inzaghi lo sa bene. Contro la Fiorentina ha ben gestito forze ed energie per poi affrontare una settimana all’insegna della concentrazione per accogliere la Signora a San Siro. Le seconde linee chiamate a intervenire per sopperire all’assenza forzata di Calha e Barella hanno risposto presente portando a casa un’ottima prestazione che regala maggior fiducia al tecnico piacentino. I tre punti, però, portano principalmente la firma del solito Lautaro Martinez. Con la fascia da capitano al braccio l’argentino è indomabile. Un periodo, il suo, che dal punto di vista fisico e mentale possiamo definire a dir poco perfetto. Trascinatore vero e sempre incisivo.  Ma nella notte magica di Firenze (dopo quella di qualche giorno a Riad), Lautaro scala qualche posizione e diventa l’ottavo marcatore All Time dell’Inter, agganciando il suo connazionale Mauro Icardi, a quota 124 gol totali in tutte le competizioni. Ora davanti al Toro ce ne sono “solo” sette. Ciò ce appare certo è che il centravanti nerazzurro non abbia nessuna intenzione di frenarsi.

Di seguito la classifica marcatori All Time dell’Inter:

10)  Christian Vieri – 123 gol

9)  Mauro Icardi – 124 gol

8)  Lautaro Martinez – 124 gol

7)  Istvan Nyers – 133 gol

6) Benito Lorenzi – 143 gol

5) Luigi Cevenini – 158 gol

4) Sandro Mazzola – 160 gol

3) Roberto Boninsegna – 171 gol

2) Alessandro Altobelli – 209 gol

1) Giuseppe Meazza – 284 gol