Colpo di scena Ferrari-Leclerc: spunta la verità

Ecco la verità che tutti aspettavano di conoscere: nuovi risvolti sull’avventura di Charles Leclerc in Ferrari.

In una vecchia puntata di ‘Drive to Survive’ su Netflix si poteva notare un’immagine molto emblematica: un giovanissimo Charles Leclerc in tuta Sauber che guardava verso il box Ferrari ed ammirava una Rossa. Il monegasco ha ammesso poi di avere da sempre un forte trasporto verso il Cavallino ed oggi che è un pilota della Ferrari appunto, non vuol più staccarsi dalla scuderia italiana.

Leclerc, novità sul suo rinnovo con la Ferrari
Nuovi retroscena su Charles Leclerc (sportitalia.it – Ansa foto)

Sono tantissimi i tifosi che negli anni si sono innamorati della personalità del classe ’97, dei suoi sorpassi e dei tempi fantastici nelle qualifiche. In corsa però, la domenica, nel 2023 Leclerc non ha soddisfatto chi credeva in lui, forse però anche a causa di una SF-23 non da vertice. Leclerc, nonostante le ultime delusioni con la scuderia emiliana però, vuole provarci ancora.

Leclerc-Ferrari: è successo, dettaglio imprevisto

“Charles Leclerc vince” è una frase che i tifosi ferraristi non sentono da troppo tempo. Non è per questo però che sia i supporters che lo staff del Cavallino non vorranno dare rinnovata fiducia al ventiseienne. E così è stato. Alla fine, dopo tanto tribolare, la firma sul contratto con la Ferrari è arrivata. Rinnovo e nuove sfide con l’adesivo con il numero ’16’ di nuovo su una monoposto rossa in vista.

Ferrari-Leclerc, nuovi dettagli
La Ferrari avrà ancora il suo ’16’ (sportitalia.it – Ansa foto)

Di novità vere e proprie però non se ne conoscono, anche se alcune fonti della Gazzetta dello Sport avrebbero rivelato alla rosea dei dettagli importanti. Uno è che Leclerc avrebbe firmato addirittura per i prossimi cinque anni con la Ferrari. Un altro aspetto riguarda l’aumento salariale.

Il monegasco infatti, sempre secondo le voci, arriverebbe a guadagnare ora molto più rispetto a quanto fatto nell’ultimo anno. Il salario del pilota dovrebbe passare da 24 a 30 milioni di dollari annui, in cinque anni insomma, sarebbe una cifra considerevole da mettere da parte.

E non è tutto, perché parrebbe che il pilota si sarebbe anche in qualche modo protetto. La scuderia avrebbe infatti accettato delle “clausole di uscita relative alla performance“. Dopo il terzo anno in Italia infatti, se la squadra non dovesse soddisfare i requisiti sportivi, si potrebbe parlare di una “uscita” per Leclerc, senza grossi problemi.

A questo punto la speranza degli amanti della Rossa è quella di non dover scoprire quali team libereranno tra tre anni un sedile per il pilota. I tifosi vorrebbero ammirare di nuovo una Ferrari competitiva ed anche Charles Leclerc ha rinnovato la fiducia verso la scuderia. Tornare a vincere un GP è il primo passo, poi potrebbe arrivare un Mondiale. Di anni di tempo per provarci ora ce ne sono.