Ferrari, avvertimento su Leclerc: non ci sono dubbi

Charles Leclerc ha appena firmato il rinnovo di contratto con la Ferrari ma l’ultimo avvertimento non fa dormire sonni tranquilli

Dopo settimane di dubbi, indiscrezioni e voci che avevano lasciato in sospeso tutti i tifosi della Ferrari è arrivata la notizia tanto attesa che ha rasserenato gli animi. Charles Leclerc resterà alla guida della rossa per le prossime stagioni, anche se la scuderia di Maranello non ha ancora precisato la durata del nuovo contratto appena siglato con il monegasco.

Ferrari, avvertimento su Leclerc
Leclerc, l’avvertimento è chiarissimo: cosa succede – Foto ANSA (Sportitalia.it)

La Ferrari ha voluto portare a termine la trattativa per il prolungamento dell’intesa prima del via al Mondiale 2024, che partirà il 29 febbraio con le prime prove libere sul circuito del Bahrein (la gara si terrà sabato 2 marzo, ndr). Il team di Maranello dimostra di avere piena fiducia in Leclerc, che viene visto da molti come l’unico vero avversario di Max Verstappen. Tuttavia per provare davvero a interrompere il dominio della Red Bull c’è bisogno di fare una stagione decisamente migliore rispetto a quella passata.

Il 2023 è stato a dir poco complicato per Leclerc e la Ferrari, anche se da metà campionato in poi le cose sono cominciate ad andare molto meglio. La Rossa, una volta siglato l’accordo con Leclerc, deve ora garantire al pilota di Monte Carlo una macchina davvero competitiva.

Allarme Leclerc: l’avvertimento è fin troppo chiaro

La pensa così anche Luca Cordero di Montezemolo, che ha ricoperto il ruolo di presidente della Ferrari S.p.A. dal 1991 al 2014 ed è rimasto sempre molto legato alla scuderia di Maranello. In un’intervista al programma ‘In altre parole’, condotto da Massimo Gramellini su La7, Montezemolo ha voluto chiarire proprio questo concetto, ovvero la necessità di consegnare a Leclerc una Ferrari in grado di primeggiare in Formula 1.

Montezemolo ha lanciato un avvertimento ben preciso
Montezemolo avverte la Ferrari: serve una macchina vincente – Foto ANSA (Sportitalia.it)

Secondo l’imprenditore 76enne la firma di Leclerc sul rinnovo di contratto è “un atto di speranza“, ma ora il Cavallino rampante deve metterlo in condizioni di vincere. Montezemolo ha ricordato che nell’ultimo decennio la Ferrari non solo non è mai riuscita a vincere il titolo piloti (l’ultimo trionfo risale al 2007 con Raikkonen) ma non è neppure mai arrivata all’ultima gara con qualche possibilità di giocarsi il successo finale.

In passato, invece, la Rossa arrivava spesso all’ultimo Gran Premio con più di una speranza, anche se poi magari le cose andavano male: lo stesso Montezemolo ha ricordato il Mondiale perso da Alonso per soli tre punti, ma anche quello del 2008 con Massa che dovette arrendersi a Hamilton (che vinse di un solo punto). “Io spero che a Leclerc venga data una macchina in grado di vincere il Mondiale“, ha concluso l’ex presidente della Ferrari.