NBA, l’ufficialità che gela Steph Curry: esulta LeBron James

Doccia gelata per Steph Curry mentre gongola LeBron James: è arrivata l’ufficialità dell’NBA. Ecco tutti i dettagli

Anche l’NBA ha le sue grane. Insomma, non è tutto oro quel che luccica. Anche il più prestigioso e iconico campionato di basket del mondo, infatti, è alle prese con quelle criticità che purtroppo sono diventate endemiche, ad esempio, nel calcio italiano.

Ufficialità NBA, esulta LeBron James
NBA, arriva l’ufficialità: esulta LeBron James, doccia gelata per Steph Curry (Ansa)-sportitalia.it

Ormai i tifosi italiani di calcio attendono con ansia le decisioni del giudice sportivo dal momento che ogni provvedimento degli organi della giustizia sportiva è potenzialmente in grado di riscrivere le sorti dei club. E proprio di errore, peraltro piuttosto importante, si parla anche in NBA.

Ebbene, una cosa del genere è accaduta anche nel dorato mondo dell’NBA: infatti, è arrivata l’ufficialità che nel contempo lascia di sasso Steph Curry e, al contrario, fa gongolare LeBron James.

L’NBA ammette l’errore sulla tripla di Steph Curry

Il fenomeno dei Golden State Warriors ha dato vita a un altro incredibile duello con “The Chosen One”, all’anagrafe LeBron James, star dei Los Angeles Lakers.

NBA, da annullare la tripla di Steph Curry
La tripla di Curry andava annullata (LaPresse)-sportitalia.it

I due concittadini – sono nati entrambi a Akron, in Ohio, negli Stati Uniti – hanno dominato dalla palla a due fino all’ultimo secondo del secondo overtime nell’ultimo confronto diretto. Steph è stato il miglior realizzatore del match mettendo a referto ben 46 punti, con 9 triple, e 7 assist. LeBron, invece, ha piazzato una tripla Doppia da 36 punti, 12 assist e 20 rimbalzi, suo nuovo personale career high.

Un duello avvincente tra due superstar della palla a spicchi in un match combattuto e giocato punto a punto tanto che a 4.7 secondi dalla sirena del secondo supplementare, con i Lakers in vantaggio per 143 a 141, Steph Curry ha messo a segnato una tripla pesantissima portando i suoi in vantaggio.

Tutto bellissimo e sensazionale, un’altra di quelle magie che hanno reso celebre tra gli appassionati di basket di tutto il mondo il ‘Chef’ dei Warriors. Peccato che, come reso noto dalla stessa NBA, quella prodezza sarebbe dovuta essere annullata in quanto viziata da un blocco irregolare di Draymond Green su Jarred Vanderbilt. Per fortuna dei Los Angeles Lakers la svista arbitrale non ha influito sul risultato finale dato che poi i losangelini hanno realizzato due tiri liberi che hanno dato loro la vittoria facendo infuriare Steph Curry a tal punto che si è addirittura strappato la canotta.

Comunque, indipendentemente dal risultato e dal mancato fischio arbitrale, Steph Curry e LeBron James hanno regalato uno spettacolo stellare come ogni volta che si incrociano sul parquet ed è questo ciò che interessa davvero agli appassionati della palla a spicchi, tutto il resto, ivi compresa la tripla irregolare, non conta, passa in secondo piano.