Sinner, salta tutto all’improvviso: non ci sarà

Ancora estasiati per la grande vittoria all’Australian Open i tifosi di Jannik Sinner devono fare però i conti con una decisione inaspettata

La prima vittoria in uno slam è avvenuta nel modo più spettacolare possibile per Jannik Sinner. Partito da grande favorito nello scontro finale contro Daniil Medvedev, l’azzurro ha patito forse un po’ di tensione ad inizio match e si è ritrovato sotto di due set, venendo dominato dal russo. Poi però il classe 2001 ha cambiato registro e la partita ha subito la svolta giusta, concludendosi nel migliore dei modi, con l’italiano esultante a terra dopo l’ultimo dritto vincente.

Sinner annuncio spiazzante
Sinner, annuncio spiazzante dopo Melbourne: tifosi sotto shock (LaPresse) – sportitalia.it

Il trionfo a Melbourne ha elevato ancora di più lo status di Jannik che ora si presenterà ad ogni torneo come uno dei grandi favoriti per la vittoria finale. Sul cemento, negli ultimi mesi, ha dimostrato di essere al livello dei top, se non addirittura superiore: ha battuto tre volte Novak Djokovic, diventando la sua bestia nera, e altrettante volte anche Medvedev, giocatore che in passato aveva sempre sofferto.

Per completare il cerchio, ora, il giocatore di San Candido dovrà cercare di alzare il suo livello anche sulla terra, superficie che di certo lo aggrada meno. Ma la crescita esponenziale avuta dopo Wimbledon fa presagire che non ci possa essere limite insuperabile per l’azzurro che ora punta anche la posizione più alta del ranking.

Sinner shock: salta tutto all’improvviso

Prima di concentrarsi sul “rosso”, però, Sinner potrà ancora dire la sua sul cemento. Ora è ovviamente focalizzato sullo swing americano con i due Master 1000 di Indian Wells e Miami, dove l’anno scorso raggiunse la finale, persa poi contro Medvedev. Ma prima dei due grandi appuntamenti ci saranno alcune tappe di preparazione in Europa, nelle condizioni che lui forse preferisce: il cemento indoor.

Sinner forfait Atp Marsiglia
Sinner, forfait inaspettato: non ci sarà (LaPresse) – sportitalia.it

Prima di volare negli States, infatti, il numero 4 al mondo sarà di scena a Rotterdam in programma dal 10 al 18 febbraio. Si tratta di un Atp 500 che l’anno scorso l’ha visto protagonista fino all’atto conclusivo, perso ancora contro Medvedev. Ma prima del torneo olandese Jannik sarebbe dovuto scendere in campo nell‘Atp 250 di Marsiglia dal 5 all’11 febbraio.

L’italiano ha però dato forfait, come comunicato dall’organizzazione del torneo: dopo l’estasi del successo australiano serve infatti un po’ di relax e allenamenti intensi per arrivare al meglio ai prossimi appuntamenti. Chi invece dovrebbe essere presente in Francia, grazie ad una wildcard, è Matteo Berrettini che ancora deve fare il suo esordio stagionale a causa dei continui problemi fisici.