Hamilton-Ferrari, c’è la vendetta: coinvolto Schumacher

Colpo di scena in casa Ferrari che ha deciso di cambiare tutto con l’arrivo di Lewis Hamilton. Ecco il legame con Schumacher

Tutto fatto per il passaggio di Lewis Hamilton dalla Mercedes alla Ferrari, si tratta di una specie di regalo per i 40 anni nei confronti del celebre pilota inglese che proprio l’anno prossimo entrerà ufficialmente nei suddetti anta. Nonostante la carta d’identità parli chiaro, il classe 1985 sembra avere ancora voglia di correre su pista e lo farà presto a bordo di una delle scuderie più prestigiose della storia.

Lewis Hamilton alla Ferrari
Hamilton alla Ferrari, la vedetta colpisce Schumacher (LaPresse) – Sportitalia.it

Non c’è mai stato un Mondiale di Formula 1 senza Ferrari e questo la dice lunga sull’importanza del brand di Maranello all’interno dei circuiti professionisti. Davvero una bella soddisfazione per il cavallino rampante che, a quasi vent’anni di distanza dall’ultimo primo posto in un Mondiale, darà il benvenuto ad uno che di vittorie se ne intende.

Tanti podi per la scuderia che non è però riuscita più ad imporsi più a certi livelli. Ora, tuttavia, grazie alla nuova monoposto e al nuovo pilota, la musica sta per cambiare. Una scelta, quella di affidarsi ad Hamilton, che secondo gli esperti ha il sapore della vendetta. Il motivo è molto semplice.

Vendetta Ferrari, Hamilton come Schumacher

Quello tra Hamilton e la Ferrari era una matrimonio che in molti sapevano, e forse speravano, che prima o poi si sarebbe consumato. Ora che il fatidico giorno sta finalmente per arrivare, i tifosi si aspettano ancora molto dall’inglese che nonostante l’età rimane ancora oggi uno dei migliori su pista. Non per niente l’anno scorso ha chiuso da terzo classificato. Insomma, beffa Mercedes che con questa mossa è tornata con la mente a diversi anni fa.

La Ferrari si vendica di Schumacher
Schumacher tradito, la vendetta della Ferrari (LaPresse) – Sportitalia.it

Era il 2010 quando la scuderia tedesca poté annoverare all’interno del proprio organico anche il nome di Michael Schumacher, pilota uscito da poco dalla lunga era Ferrari che decise di spendere gli ultimi anni di carriera a bordo della casa automobilistica sua conterranea. Una ferita mai rimarginata per i tifosi che tutto si sarebbero aspettati tranne che un suo passaggio ai rivali. Ora la Ferrari si è finalmente presa la sua “rivincita” e non vede l’ora di dare il benvenuto a Hamilton. A parlarne in questi termini è stato Umberto Zapelloni a ‘Tutti Convocati’: “E’ una vittoria del marchio Ferrari straordinaria, sei riuscito ad affascinare un 7 volte campione del mondo che altre volte aveva rifiutato la corte di Maranello. E’ un po’ una vendetta della Ferrari rispetto a quello che fu fatto con Schumacher”.

Sia il tedesco che l’inglese vantano tra l’altro un prestigioso primato: quello di aver vinto più Mondiale di tutti. Con 7 trionfi a testa, nessuno è riuscito a fare bene quanto loro. Lo smacco sarebbe se Hamilton dovesse vincere l’ottavo a bordo del cavallino rampante, superare Schumacher grazie alla scuderia che lo ha reso celebre avrebbe a dir poco del clamoroso.