Ribaltone in Formula 1: coinvolti Alonso e Sainz

La Formula 1 potrebbe vedere un altro ribaltone dopo lo sbarco di Hamilton in Ferrari: sarebbero coinvolti sia Fernando Alonso che Carlos Sainz

La Mercedes deve scegliere chi potrà essere il sostituto di Lewis Hamilton a partire dal 2025 e tra le varie opzioni ci sono anche i due spagnoli. In realtà, al momento, c’è un netto favorito per affiancare George Russell.

Alonso o Sainz al posto di Hamilton
C’è il nome del sostituto di Hamilton (Sportitalia – Ansa)

Lo sconquasso generale dovuto al passaggio di Hamilton in Ferrari sta pian piano venendo riassorbito dal paddock. Un vero fulmine a ciel sereno, visto che le voci della scorsa estate sembravano essere cadute nel dimenticatoio. Il rinnovo di Lewis con la Mercedes sembrava aver spento ogni sogno di gloria da parte del Cavallino Rampante e invece un colpo di coda straordinario ha regalato un epilogo pazzesco.

Ora l’attenzione, in attesa di vedere il sette volte iridato sulla Rossa a partire dal 2025, si è spostata sul sostituto che prenderà il suo posto a Brackley. Al momento, secondo quanto riferito dai colleghi di ‘Sky Sports UK’, ci sono tre nomi in lizza per andare ad affiancare George Russell.

Toto Wolff ha dichiarato di volersi prendere tutto il tempo necessario prima di scegliere su chi puntare. Tra i papabili sembra esserci anche il nostro Andrea Kimi Antonelli, che a soli 17 anni è già uno dei migliori elementi della Mercedes Driver Academy. 

Mercedes, caccia aperta al sostituto di Hamilton: Alonso e Sainz se la giocano

Tifo patriottico a parte, sembra che i favoriti per prendere il posto di Hamilton siano Sainz o Alonso. La terza soluzione è Alexander Albon. Il thailandese ha compiuto lo stesso percorso di Russell con la Williams, mettendosi in mostra come uno dei piloti più talentuosi, ma manca forse di quell’esperienza che potrebbero garantire gli altri due.

Hamilton sostituto a sorpresa
Chi prenderà il posto di Hamilton in Mercedes (Sportitalia – ANSA)

Andando per ordine, Fernando Alonso avrebbe lo stesso senso di Lewis in Ferrari. Un nome stra-popolare, in grado di attirare sponsor e di infiammare i tifosi, nonostante i quasi 43 anni.

Sainz, invece, sarebbe come restituire pan per focaccia a Maranello, andando a scambiarsi in poche parole di rispettivi piloti. Il madrileno è libero da vincoli contrattuali al termine del 2024 e potrebbe firmare senza nessun problema. Come dimostrato con Leclerc ha un ottimo spirito di squadra e non ostacolerebbe la crescita di Russell, anzi andando a pungolarlo con la sua consistenza.

Vedremo se alla fine Toto Wolff deciderà di affidarsi a uno di questi tre per il nuovo ciclo delle Frecce d’Argento.