Djokovic, rivelazione shock: tifosi distrutti

A distanza di giorni dalla clamorosa sconfitta di Melbourne con Sinner, arriva una rivelazione shock per i tifosi di Djokovic

I giorni stanno trascorrendo rapidamente da quella storica vittoria di Jannik Sinner contro Novak Djokovic. Il campione azzurro nel frattempo ha compiuto altre straordinarie imprese, su tutte la rimonta storica in finale contro Medvedev. Eppure, Nole e i soprattutto i suoi tifosi ancora non si capacitano di come sia stato possibile che il tennista azzurro sia riuscito a surclassarlo in quel modo durante la semifinale degli Australian Open. E a rendere ancora più amara la verità per i supporter del fuoriclasse serbo è una clamorosa rivelazione arrivata solo nelle scorse ore.

Djokovic, spunta una clamorosa rivelazione: le parole di Ivanisevic fanno sognare i tifosi di Sinner
Djokovic, tifosi distrutti: la confessione è clamorosa (Ansa) – Sportitalia.it

Per chi ha amato e ama ancora le gesta di Novak, uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, il più vincente in assoluto, assistere a una ‘mattanza’ come quella della semifinale di Melbourne è stato ovviamente una vera sofferenza. Non a caso, sono stati in molti, un po’ per giustificare il numero uno al mondo, un po’ per sminuire i meriti di Sinner, a far circolare la tesi secondo cui il serbo fosse arrivato all’appuntamento australiano con qualche problema fisico.

Per riuscire a vincere in quel modo contro Nole, Jannik avrebbe approfittato di una giornata di evidente difficoltà a livello fisico per il fuoriclasse di Belgrado. Le cose però a quanto pare non stanno così, e lo ha confermato senza timore chi segue da vicinissimo le vicende di Djokovic, il suo coach Goran Ivanisevic.

Djokovic, spunta una clamorosa rivelazione: le parole di Ivanisevic fanno sognare i tifosi di Sinner

Si dia a Sinner quel che è di Sinner. Inutile cercare di togliere meriti al campione azzurro, inutile provare a svalutare le sue imprese. Vero che Djokovic ha sofferto per un infortunio al polso a poche settimane dal via degli Australian Open, ma è altrettanto vero che a Melbourne non aveva alcun tipo di problema.

E a confermarlo non è stato un tifoso sfegatato del nostro Jannik, bensì Ivanisevic, che di Nole è il coach. Ai microfoni di ‘Sportske Novosti’, l’ex campione di Wimbledon ha infatti ammesso: “Nole non aveva alcun tipo di problema, era in ottima forma. Prima o poi doveva perdere, è naturale. Peccato solo sia andata così. Quando non sei al 100% contro Sinner non hai molte chance, e anche quando sei al 100% ti può battere”.

Retroscena Djokovic Sinner
Sinner-Djokovic, spunta la verità: tifosi increduli (Ansa) – Sportitalia.it

Per quanto possa non andare giù ai detrattori di Jannik, sempre pronti a puntare il dito contro il tennista altoatesino per non si sa quale colpa, Djokovic era sano come un pesce a Melbourne. Ha dovuto solo arrendersi, per una volta, a un rivale più forte di lui. E chi ha parlato di un Nole febbricitante, ipotesi molto discussa soprattutto tra la stampa serba, non ha centrato il punto stavolta.

La sconfitta di Djokovic in semifinale è sicuramente frutto di una sua performance molto negativa, al di sotto degli standard abituali per il ventiquattro volte campione Slam, ma è anche e soprattutto merito del nostro Jannik. Lo ha ribadito in un altro passaggio dell’intervista lo stesso Goran, che si è detto anzi per certi versi soddisfatto per quanto successo: “Quello che posso dire è che se proprio Nole doveva perdere con qualcuno, sono contento che il prescelto sia stato Sinner“.