Clamoroso: penalizzazione e 100 milioni di danni

Un effetto domino devastante potrebbe mettere ancora più in difficolta due club inglesi: ecco cosa sta accadendo

Un effetto domino, o a cascata, potrebbe condizionare due club già in netta difficoltà, sia in campo che al di fuori del rettangolo verde. A più di un anno di distanza dai fatti con protagonista la Juventus, il binomio calcio-tribunale non è affatto terminato, anzi sta dicendo la sua anche in un campionato apparentemente perfetto come la Premier League.

Penalizzazione e 100 milioni di danni
Clamoroso, club chiede 100 milioni di danni (Pixabay) – Sportitalia.it

Dallo scorso fine novembre, il caso Everton ha gettato fango sul miglior campionato del mondo. A seguito dell’ufficializzazione dei 10 punti di penalizzazione, i Toffees hanno presentato subito ricorso, consapevoli però che le prove a loro sfavore sono schiaccianti: il club del Merseyside in effetti ha superato il limite di 120 milioni di euro di perdite nel triennio 19/20, 20/21 e 21/22. Una violazione chiara del Fair Play Finanziario che però non si limita all’Everton.

Anche il Nottingham Forest, su cui una commissione indipendente sta indagando in queste ore, avrebbe violato similmente il FFP. E ora rischia conseguenze simili, ma non solo dal punto di vista dei punti detratti, ma potrebbe andare incontro – assieme allo stesso Everton – a una causa contro altri club inglesi.

Leeds, pronto a chiedere risarcimenti a Nottingham ed Everton: la situazione

Mentre la paura dei tifosi dei due club incriminati è quella di perdere ulteriori punti in classifica, e quindi scivolare ancora di più in zona retrocessione, dall’altro lato non può essere escluso un tentativo di risarcimento milionario da parte del Leeds, club in questo momento leader della Championship ma che l’anno scorso retrocesse avendo proprio davanti Everton e Nottingham Forest.

Leeds chiede danni Everton e Nottingham Forest
Premier League, Leeds contro Everton e Forest (Ansa) – Sportitalia.it

Secondo quanto riportato da ‘Inews’, i Whites avrebbero intenzione di fare lo stesso di Burnley e Leicester City, e quindi chiedere almeno 100 milioni di sterline di risarcimento per la retrocessione nella stagione 22/23. Una mazzata che, se dovesse concretizzarsi nelle sedi opportune, potrebbe provocare danni ancora più gravi rispetto ai dieci punti di penalità incassati a novembre.

Intanto i due club continuano a lottare contro la giustizia, con il Nottingham Forest che potrebbe attendere l’esito del ricorso presentato dall’Everton prima di presentarne uno proprio e sperare di evitare di subire punti di penalizzazione, considerati in questo momento intollerabili. Ma, al netto di tutto, anche un campionato come la Premier League sta facendo i conti con una instabilità mai vista prima.