Pareggio tra Empoli e Lecce, contestato l’arbitro D’Eusanio

Si è disputata questa mattina al Centro Sportivo Petroio-Vinci la gara tra Empoli e Lecce valevole per la 23^ giornata del Campionato Primavera. Match spettacolare, terminato 3-3, che ha messo in luce diverse individualità delle due squadre ma che ha lasciato l’amaro in bocca alla società salentina, avanti 1-3 al termine del primo tempo e rimontata al netto anche di 2 episodi che non hanno convinto la società giallorossa. Il primo è il calcio di rigore che ha portato al 3-3 di Giacomo Corona, penalty concesso dal direttore di gara, Francesco D’Eusanio dopo una leggera trattenuta di Pascalau su Nabian. Il secondo episodio è accaduto invece al 75′ e ha coinvolto Sebastian Esposito e Mazzanti che si sono scontrati testa contro testa in area di rigore su sviluppi di corner con il centrocampista dell’Empoli terminato a terra e D’Eusanio che ha fischiato lo stop del gioco proprio un secondo prima che Samek trovasse un super gol da fuori area, invalidando così la rete del centrocampista salentino, con la gara che è poi terminata 3-3.

Impostazioni privacy