Impresa come Sinner: svelato il segreto

Non solo Jannik Sinner. Altra straordinaria impresa del tennis italiano. Ecco svelato il segreto del momento d’oro del tennis tricolore

L’ascesa di Jannik Sinner nell’Olimpo del tennis è inarrestabile. Si poteva immaginare un suo momento di rilassatezza dopo l’impresa agli Australian Open, sarebbe stato comprensibile, e invece il 22enne altoatesino ha continuato a vincere.

Svelato il segreto del tennis italiano
Altra impresa: svelato il segreto del tennis italiano (LaPresse)-sportitalia.it

Archiviato lo Slam australiano, Sinner ha fatto suo l’Atp 500 di Rotterdam, un trionfo che complice il mancato raggiungimento della finale a Rio de Janeiro da parte di Carlo Alcaraz, lo porta a soli 535 punti di distanza dal campione spagnolo.

E così, dopo aver scavalcato al terzo posto del ranking Atp quel Daniil Medvedev sconfitto in finale a Melbourne, Sinner mette nel mirino la seconda piazza di Alcaraz che potrebbe conquistare, in caso di una favorevole congiuntura tra il suo risultato e quello del rivale spagnolo, al Masters 1000 Indian Wells, in calendario dal 6 al 17 marzo.

Gongolano, dunque, i tifosi italiani e non solo perché in casa si ritrovano un campione che può concretamente ambire a diventare il numero 1 del mondo ma anche perché attorno a lui cresce tutto il movimento tennistico tricolore come dimostra l’ultima straordinaria impresa. Ma come si spiega questa improvvisa esplosione del tennis nostrano? Il segreto è stato finalmente svelato.

Riccardo Piatti, l’uomo dietro le imprese di Sinner e Paolini

Il tennis in gonnella tricolore non sta certo a guardare, anzi. L’impresa di Jasmine Paolini -il trionfo al WTA 1000 di Dubai, terza italiana di sempre, dopo Flavia Pennetta e Camila Giorgi, ad aggiudicarsi un torneo di tale categoria- ha mandato in visibilio i tifosi italiani al pari di quelle di Sinner e compagni mentre ha proiettato al 14esimo posto del ranking WTA la 28enne marchigiana.

Ebbene, come sottolineato dal giornalista Vincenzo Martucci, per 34 anni inviato e firma del tennis de “La Gazzetta dello Sport“, nel corso del suo intervento a “Tutti Convocati“, lo show sportivo di Radio 24 condotto da Carlo Genta, Pierluigi Pardo e Giovanni Capuano, “sia Sinner sia la Paolini nascono dalla filosofia di Piatti. Dietro all’incredibile risultato di Jasmine c’è un lavoro enorme che l’ha portata a superare i limiti di altezza e potenza compensandoli con una grande intelligenza tattica e con il coraggio“.

Il segreto dei successi di Sinner e Paolini
Riccardo Piatti, l’uomo dietro i successi di Paolini e Sinner (LaPresse)-sportitalia.it

Il Piatti cui fa riferimento Martucci è Riccardo Piatti il cui omonimo Tennis Center, a Bordighera, è un centro di allenamento in cui si formano giovani giocatori e giocatrici che aspirano a intraprendere la carriera professionistica oltre a fornire assistenza tecnica, fisica, mentale e medica, ai professionisti del circuito ATP e WTA.

Nato a Como nel 1958 e diventato maestro nazionale nel 1982 dopo aver frequentato la Scuola Nazionale Maestri a Roma, Piatti ha allenato, tra gli altri, Ivan Ljubicic per tutta la durata della sua carriera professionistica portandolo fino al numero 3 del ranking mondiale ATP nonché a vincere 10 tornei ATP, tra cui l’ATP Master 1000 di Indian Wells, e fino al numero 3 del ranking mondiale. Insomma, Riccardo Piatti è garanzia di successo.

Impostazioni privacy