Ferrari-Hamilton, Wolff non ha perdonato: terribile vendetta

Il matrimonio tra Hamilton e la Ferrari ha ‘sconvolto’ Toto Wolff portandolo a compire un gesto clamoroso: ecco cosa è successo

Come noto, Lewis Hamilton correrà un’altra stagione a bordo della Mercedes, poi si trasferirà a Maranello per iniziare una nuova avventura indossando la tuta della Ferrari. La notizia è ufficiale ormai da un mese, ma continua a far parlare di sé tra appassionati ed addetti ai lavori. Soprattutto nelle ultime ore, dopo una clamorosa rivelazione di un ex protagonista del Circus. Prima di capire di cosa si tratta, riavvolgiamo il nastro fino ad arrivare alla fine dello scorso campionato.

La vendetta di Wolff contro Hamilton e la Ferrari
Hamilton-Ferrari, l’annuncio desta qualche sospetto: il retroscena (AnsaFoto) – Sportitalia.it

Era dicembre, Hamilton e Toto Wolff, team principal della Mercedes, si salutavano con un rinnovo firmato in estate e con la promessa di rincontrarsi in inverno alla vigilia del nuovo campionato. Nulla lasciava presagire che il britannico potesse avere altri piani per il futuro, anche perché in casa Ferrari si vociferava di un rinnovo imminente per Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Sennonché i vertici della Rossa hanno poi deciso di dare seguito alle avances dei mesi precedenti (ri)avviando nei confronti del pilota una corte spietata. Lewis si è lasciato convincere e ha scelto di attivare una clausola presente nel suo contratto che gli ha permesso di liberarsi in ottica 2025.

Hamilton-Ferrari, Wolff ferito… vendicativo: il retroscena

In tutto ciò il sette volte campione del mondo si è ben guardato dal comunicare a Wolff la sua decisione. “Della trattativa con la Ferrari non ne ho parlato con nessuno. Non l’ho detto nemmeno ai miei genitori fino al giorno in cui è stato annunciato, ha confermato il nativo di Stevenage ai microfoni della BBC. “Nessuno lo sapeva”, ha poi aggiunto. Almeno questa era la sua convinzione.

La vendetta di Wolff contro Hamilton e la Ferrari
Hamilton-Ferrari, l’annuncio desta qualche sospetto: il retroscena (AnsaFoto) – Sportitalia

Perché sembra che, in un modo o nell’altro, Toto abbia fiutato la notizia prima che diventasse di dominio pubblico. “Ho mandato un messaggio su WhatsApp a Vasseur (boss della Ferrari e suo grande amico, ndr) ma non mi ha risposto, ho capito ci fosse qualcosa”, ha spiegato il manager austriaco. E qui veniamo al dunque…

Stando infatti alla rivelazione a cui facevamo riferimento in apertura, sarebbe stato proprio un Wolff in preda alla collera a costringere Hamilton e la Ferrari ad uscire allo scoperto. È quanto sostiene Ivan Capelli, ex pilota di Formula 1 ed attuale commentatore televisivo. È stato uno sgambetto di Toto Wolff a Hamilton e alla Ferrari, ha bruciato un annuncio da fare a stagione in corso“, ha sottolineato il 60enne milanese durante un’intervista concessa a ‘La Gazzetta dello Sport’.

Insomma, secondo Capelli quello del manager austriaco sarebbe stato un chiaro tentativo di creare malumore in casa Ferrari alla vigilia del campionato (si pensi alla delusione di Sainz). Una sorta di vendetta per un doloroso e inaspettato tradimento destinato a restare nella storia.

Impostazioni privacy