Sinner, nuovo record: traguardo storico

Jannik Sinner mette nel mirino un altro traguardo straordinario: il tennista azzurro potrebbe fare la storia

Se c’è una cosa che sottolinea la grandezza acquisita da Jannik Sinner negli ultimi mesi non sono solo gli straordinari risultati raggiunti, ma il fatto che ormai ogni volta che scende in campo l’azzurro giochi non solo contro se stesso e i suoi avversari, ma contro la storia.

Dopo aver trionfato a Melbourne e a Rotterdam, anche nel terzo appuntamento del suo 2024 a Indian Wells, il tennista altoatesino punta a raggiungere un traguardo straordinario. E se ci riuscirà riscriverà ancora la storia del tennis italiano e mondiale.

Record Jannik Sinner
Jannik Sinner da record: nel mirino un altro traguardo (Ansa) – Sportitalia.it

Non sarà semplice, ovviamente. Come non lo è stato diventare il primo italiano a vincere a Melbourne, o il primo italiano dell’Era Open a raggiungere la posizione numero tre del ranking. Il campione altoatesino ci ha però ormai abituati a riuscire nelle imprese più complicate, quelle all’apparenza irraggiungibili.

Chi avrebbe mai scommesso, nonostante l’exploit degli ultimi mesi del 2023, che a marzo l’azzurro potesse essere ancora imbattuto nel circuito? Obiettivamente in pochi, forse nessuno. Ed è per questo che anche stavolta in molti sono scettici sulle sue possibilità. Dovesse riuscire a centrare questo traguardo, Jannik firmerebbe un’impresa compiuta davvero da pochi, addirittura sfuggita a Federer. E basta questo per capire la portata di questo straordinario obiettivo.

Sinner da record, può raggiungere un traguardo incredibile: solo in quattro ci sono riusciti prima di lui

Riuscire a vincere il proprio primo Slam è già di per sé un’impresa di portata storica. Riuscire a farlo e successivamente a conquistare anche un titolo Masters 1000, mettendo a segno una doppietta da veri fuoriclasse, è forse ancora più complicato.

Non a caso da quando esiste la categoria 1000, solo in quattro sono riusciti in questo uno-due di grandissimo prestigio, e tra questi non c’è Roger Federer. L’ultimo a farcela è stato Novak Djokovic, nell’ormai lontano 2008.

Sinner come Djokovic
Sinner come Djokovic: l’azzurro punta un nuovo record (Ansa) – Sportitalia.it

Il primo a riuscirci, nel 1992, due anni dopo la creazione dei tornei Masters 1000, fu addirittura un fuoriclasse come Andre Agassi. Il Kid di Las Vegas vi riuscì conquistando a sorpresa Wimbledon in finale contro Ivanisevic e ripetendo la sua impresa a Toronto, superando nell’atto conclusivo Ivan Lendl.

Tre anni dopo ripeté una doppietta del genere Thomas Muster, conquistando il suo primo (e unico) Roland Garros e vincendo a sorpresa anche il successivo torneo indoor di Essen. Più recente l’uno-due di Rafa Nadal, datato 2005.

Il fuoriclasse spagnolo vinse il suo primo Roland Garros superando Puerta e in Canada s’impose, nel torneo di Montreal, battendo in finale proprio quell’Agassi che per primo era riuscito a centrare un’impresa del genere. Riuscirà anche il nostro Sinner a entrare in un club così elitario?

Impostazioni privacy