Inter, con il Genoa turnover consistente. Le scelte di Inzaghi

L’Inter è pronta a sperimentare un turnover consistente contro il Genoa nel Monday night che chiude la 27^ giornata di Serie A. Ma l’obiettivo rimane chiaro: centrare l’ennesimo bottino pieno in un 2024 perfetto, prima di dedicarsi a un trittico di partite complicato e, in parte, determinante: Bologna, Atletico Madrid al Metropolitano e Napoli. Ma guardare troppo avanti può far deragliare la concentrazione, ecco perché occorre calibrare la prospettiva solo sul Monday night contro il Genoa.

Poco spazio per calcoli prematuri, tanto – verosimilmente – per un solido turnover tra i titolarissimi in vista di Inter-Genoa, anche per gli stop delle ultime settimane. Pur senza fare nomi, Inzaghi l’ha anticipato nella consueta chiacchierata ai canali ufficiali del club.

“Il turnover? Qualche cambiamento lo farò e le rotazioni non mancheranno visto che ho la fortuna di avere un gruppo composto da ragazzi disponibili e che si fanno trovare pronti”, ha dichiarato alla vigilia. “Qualcuno mancherà anche domani, ma giocando così tanto è normale che ci siano degli indisponibili”. Il tecnico nerazzurro si è poi concentrato sulla delicatezza della sfida, da non sottavalutare anche in vista di un calendario fitto e serrato. “Sarà una gara dura perché il Genoa è un’ottima squadra, ha 33 punti e sta facendo un ottimo campionato. Nelle ultime 12 gare hanno perso solo con l’Atalanta. Hanno un’ottima condizione e dovremo essere concentrati perché occupano bene il campo e fanno molto bene entrambe le fasi. Bisognerà essere bravi tecnicamente e sviluppare il nostro gioco in modo corretto”.

Le scelte di Inzaghi per la sfida

Carlos Augusto dovrebbe partire al posto dello squalificato Bastoni, mentre in regia ci sarà ancora Asllani così come Dumfries sulla destra e De Vrij in mezzo alla difesa. Il ballottaggio più equilibrato riguarda l’attacco: perché Thuram sarà in panchina (così come Acerbi), con Sanchez e Arnautovic a giocarsi una maglia da titolare al fianco dell’intoccabile Lautaro Martinez, a caccia della 10^ firma in un 2024 strepitoso.

Impostazioni privacy