Sinner, il video sorprende tutti: Jannik l’ha fatto di nuovo

Jannik Sinner è già arrivato in California per giocare il prossimo torneo, e intanto fa parlare di sé per un video che sta circolando sul web

Reduce dai trionfi all’Australian Open e all’Atp 500 di Rotterdam, Jannik Sinner si è preso qualche giornata di meritato riposo assieme ai familiari prima di tornare a Montecarlo ad allenarsi in vista del Masters 1000 di Indian Wells. Poi è partito alla volta degli States ed è già arrivato sul posto per prendere confidenza con le condizioni ambientali californiane.

Il nuovo video di Sinner sorprende tutti
Il tennista altoatesino tornerà presto in campo a Indian Wells (AnsaFoto) – Sportitalia

A testimonianza della sua voglia di tennis, nemmeno il tempo di atterrare che il giovane azzurro è già sceso in campo per prendere confidenza col cemento americano. La notizia principale tuttavia non riguarda l’allenamento in sé, bensì lo ‘sparring partner‘ scelto da Jannik per la sessione.

Jannik Sinner scalda i motori, è già in campo a Indian Wells: l’allenamento speciale

La prima sessione di allenamento svolta da Sinner in California, infatti, non è stata una semplice sgambata in compagnia del suo staff. Perché il nativo di San Candiso l’ha effettuata con un ex giocatore che fino a qualche tempo fa era ai vertici alla classifica mondiale. Di chi stiamo parlando?

Il nuovo video di Sinner sorprende tutti
Sinner si prepara al rientro in campo con uno ‘sparring’ di lusso (AnsaFoto) – Sportitalia

Stiamo parlando di Tommy Haas, ex numero due al mondo ed attuale direttore del torneo di Indian Wells. Il 45enne di Amburgo, nonostante sia fuori dal giro da circa sei anni, si è dimostrato un ottimo partner per Jannik, come dimostra un video che sta circolando in rete, pubblicato dall’account “X” dello stesso BNP Paribas Open. Ecco le immagini in questione.

Lo ricordiamo, non è la prima volta che Jannik Sinner e Tommy Haas si trovano l’uno al cospetto dell’altro su un campo da tennis: nonostante la grande differenza di età, c’è comunque un precedente tra l’azzurro e il tedesco. Un precedente che risale per la precisione al 2020, anno in cui si affrontarono in un match di esibizione alla Bett1 Aces di scena in quel di Berlino. Nell’occasione, la spuntò l’allora diciottenne altoatesino faticando un bel po’. Stavolta, invece, non c’è stato il punteggio ad animare la sfida – almeno a quanto ne sappiamo – ma le emozioni non sono mancate.

Impostazioni privacy