Milan, Leao imprescindibile per Pioli: la prestazione del Franchi, un indizio per il rush finale

Il numero 10 del Milan, Rafael Leao, protagonista assoluto in campo contro la Fiorentina con 1 gol e 1 assist alla sua partita numero 200 con la maglia del Diavolo. Il portoghese fissa gli obiettivi per questo rush finale di stagione con dichiarazioni importanti da veterano: “Vogliamo finire la stagione bene, senza rimpianti. Abbiamo ancora partite importanti da sfruttare e vogliamo fare bene, anche in Europa League dove vogliamo vincere e andare sempre più lontano. Sono un uomo, non sono più un ragazzino e quindi devo ringraziare il club che mi ha portato a questo livello, ringraziare i tifosi”.

Nelle serate in cui è così ispirato Leao è praticamente ingiocabile, e ogni pallone toccato può, potenzialmente, tramutarsi in un’occasione pericolosa: il numero 10, al Franchi, è tornato a segnare in Serie A, con il gol che mancava in campionato dalla rete siglata a febbraio all’Atalanta. Con i due gol segnati da Loftus-Cheek e Rafael Leao a Firenze, il Milan è diventata l’unica squadra di Serie A con ben 4 giocatori in doppia cifra di gol nel 2023/24 (tra tutte le competizioni): Giroud 14, Pulisic 12, il portoghese 11 e l’inglese 10. I rossoneri non ne contavano così tanti dal 2008/09 (Pato 18, Kaká 16, Inzaghi 16 e Ronaldinho 10).

62 minuti di alta scuola a Firenze: una manna dal cielo per Stefano Pioli per questo finale di stagione con Leao che vorrebbe trascinare il Milan alla conquista dell’Europa League con l’obiettivo Champions League ampiamente alla portata visti i 6 punti di distacco dalla Juventus terza.

Impostazioni privacy