Juve, John Elkann tra presente e futuro bianconero: tracciati tutti gli obiettivi

John Elkann, presidente di Exor, nella lunga lettera agli azionisti, si è anche concentrato sulla Juventus, tra presente e futuro: “Il 2023 ha rappresentato un anno di transizione. Sotto il suo nuovo consiglio di amministrazione presieduto da Gianluca Ferrero, l’attenzione è stata rivolta alla risoluzione delle vicende che stava affrontando con la Giustizia Sportiva, sia in Italia che in Europa. La stagione 2023/24 è quindi l’Anno Zero, in cui la società sta ponendo le fondamenta per il suo ritorno, sia dentro che fuori dal campo”.

Spazio anche al responsabile dell’area tecnico: “Cristiano Giuntoli, che è arrivato nel 2023 ed è stato appena nominato ‘Miglior direttore sportivo dell’anno’ ai Globe Soccer Awards per il suo lavoro con il Napoli lo scorso anno aiuterà a plasmare il futuro della Juventus. La squadra punta a tornare in Champions League e ha già confermato la sua presenza al Mondiale per Club allargato della Fifa nell’estate del 2025. Con un maggiore focus sui giovani talenti della sua Next Gen, la Juventus mira a costruire una struttura di costi sostenibile in linea con le nuove regolamentazioni dell’Uefa”.

Chiosa finale sullo spirito Juve che probabilmente è mancato nelle ultime stagioni: “Se conosci i nostri tifosi, i nostri giocatori e il nostro spirito, la frase “fino alla fine” non ti suonerà nuova. Incarna la determinazione del club nel continuare a lottare e superare le avversità, una convinzione propria di Edoardo Agnelli quando fu nominato presidente il 24 luglio 1923″. “Da quel momento è iniziata una storia d’amore lunga un secolo tra le famiglie bianconere e la mia famiglia. Un legame che nel 2023 abbiamo celebrato con le generazioni di tifosi in Italia e nel mondo, tutti uniti dall’amore per la Juventus. Forza Juve“, conclude John Elkann tra presente e futuro della Juventus.

Impostazioni privacy