Juventus, il derby è un passaggio fondamentale per il rush finale

Uno dei big match della 32esima giornata di Serie A vedrà di fronte Torino e Juventus, per un derby della Mola dai mille significati per entrambe le squadre. Se la formazione di Ivan Juric vuole continuare a seguire un sogno chiamato Europa, i bianconeri vogliono trovare conferme dopo le ultime uscite in cui si è visto uno spirito diverso.

Dalla semifinale d’andata di Coppa Italia, vinta contro la Lazio, la formazione di Massimiliano Allegri sembra aver trovato nuove convinzioni. Attenzione, sarebbe sbagliato affermare che la squadra sia guarita: le lacune rimangono e di certo non possono essere colmate in così poco tempo, ma tornare alla vittoria è stato già un passaggio cruciale in una fase della stagione in cui molte certezze erano ormai cadute. Con la qualificazione alla prossima Champions League ormai in tasca, la Juventus deve puntare necessariamente alla vittoria della Coppa Italia per far sì che questa stagione non cada nel profondo anonimato.

La programmazione per la prossima stagione è già iniziata e molto dipenderà dal destino della squadra in questa stagione: oltre alla qualificazione europea, riportare in bacheca un trofeo significherebbe molto dopo mesi in cui i bianconeri hanno faticato e hanno subito un’involuzione importante. Ora, però, bisognerà pensare a un presente che può ancora salvare la stagione: la squadra, in campo, sembra più leggera. Oggi, contro i granata, servirà un altro passo in avanti per continuare sulla via della guarigione.

Torino-Juventus (ore 18:00)

TORINO (3-4-1-2): Milinkovic-Savic; Tameze, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova, Linetty, Ricci, Lazaro; Vlasic; Sanabria, Zapata. All. Juric

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Danilo; Cambiaso, McKennie, Locatelli, Rabiot, Iling-Junior; Chiesa, Vlahovic. All. Allegri

Impostazioni privacy