Lazio, a Monza ultima chiamata per la Champions

Domani sera la Lazio sarà impegnata sul campo del Monza per una partita dai molteplici significati: i biancocelesti, infatti, sono ancora in piena corsa per provare a qualificarsi per la prossima Champions League. Attualmente la Lazio è a quattro punti dalla Roma, quinta in classifica, con i giallorossi che domenica sera giocheranno contro la Juventus in una sfida ostica. Per questo motivo, domani, la formazione di Igor Tudor deve necessariamente vincere per mettere pressione alle dirette concorrenti: la mancata vittoria all’U-Power chiuderebbe in anticipo i giochi.

A Tudor bisogna comunque dare molti meriti, perché – se dovesse fallire la qualificazione in Champions – la Lazio potrebbe “consolarsi” con l’Europa League o la Conference, traguardo che qualche settimana fa sembrava impensabile perché le diverse pedine dello scacchiere biancoceleste sembravano prive di motivazioni. Attenzione però al Monza, che fino a poche giornate fa stava perseguendo la qualificazione alla Conference, salvo poi frenare nelle ultime sfide e abbandonare un po’ i sogni europei.

Sarà una sfida nelle sfide per due squadre che schiereranno diversi talenti: attenzione ad Andrea Colpani, che vuole provare ad aumentare il giro delle proprie prestazioni. Tudor si affiderà a Luis Alberto e Castellanos, in ottima forma dopo la doppietta in Coppa Italia contro la Juventus. La Lazio non può sbagliare ma guai a sottovalutare la formazione brianzola: l’U-Power, dunque, sarà il teatro dell’ultima chiamata, direzione Champions.

Monza-Lazio, le probabili formazioni delle due squadre

MONZA (4-2-3-1): Di Gregorio; Birindelli, D’Ambrosio, Pablo Marì, Kyriakopoulos; Akpa-Akpro, Bondo; Colpani, Pessina, Zerbin; Djuric. All. Palladino.
LAZIO (3-4-2-1): Mandas; Patric, Romagnoli, Casale; Marusic, Kamada, Guendouzi, Zaccagni; Felipe Anderson, Luis Alberto; Castellanos. All. Tudor.
Impostazioni privacy