Tragedia Senna, tifosi in lacrime: annuncio e ritiro

La tragedia di Ayrton Senna resta indimenticabile nel mondo della Formula 1 e dello sport in generale. A 30 anni di distanza spunta un altro retroscena

Ayrton Senna ha segnato come pochi altri la storia della Formula 1 e la sua scomparsa ha creato un vuoto incolmabile. A causa di quanto avvenuto quel 1° maggio a Imola un altro super protagonista della F1 attuale poteva dire addio per sempre.

Senna retroscena ritiro Newey Formula 1
Clamoroso retroscena sulla morte di Senna (Ansa) – Sportitalia.it

La Formula 1 non può dimenticare uno dei suoi idoli più grandi. Tutti hanno voluto rendere omaggio alla memoria di Ayrton Senna, scomparso il 1° maggio di 30 anni fa durante quel maledetto Gran Premio di Imola. Dal 1994 di tempo ne è passato ma di fenomeni come lui non se ne sono più visti.

Altri hanno vinto come e più di Ayrton ma nessuno ha saputo trasmettere al pubblico quel brivido proprio solo delle leggende. Una marcia in più, questo aveva il fenomeno brasiliano in macchina, innovatore su tantissimi aspetti per la F1 dell’epoca (ad esempio la preparazione fisica), oltre ad una sensibilità alla guida donatagli da Madre Natura.

Qualcosa si è incrinato quel giorno a Imola, tanto da spingere parecchi appassionati a non seguire più le vicende della F1. Un dolore immenso che riaffiora ad ogni anniversario di quella tragica domenica. Quella vicenda colpì talmente tanto uno degli addetti ai lavori della Williams (team in cui militava all’epoca Ayrton) da spingerlo ad un passo dal ritiro. Stiamo parlando di Adrian Newey, all’epoca ingegnere del team britannico, vicinissimo a dire basta e a lasciare la propria carriera ancora agli inizi.

Ayrton Senna, un retroscena dopo la sua morte

L’attuale progettista della Red Bull sembra essere ad un passo dal passaggio in Ferrari. Il coronamento di un sogno dopo tantissimi anni di onorata carriera in Formula 1. Newey è stato forse il più innovativo tra gli ingegneri operanti in F1, con una serie di vittorie ottenute con la stessa Williams, la McLaren e la Red Bull. Eppure tutto questo sarebbe potuto non avvenire se solo il progettista inglese avesse seguito il proprio istinto.

Newey ritiro Formula 1 morte Senna
Adrian Newey scosso dalla morte di Ayrton Senna (Ansa) – Sportitalia.it

Come raccontato nel podcast ‘Beyond the Grid’, Adrian Newey era arrivato a pensare di smettere dopo la morte di Ayrton Senna. “Dopo quell’evento ho pensato di dire basta con la Formula 1. Se non hai questi pensieri, se non ti metti in discussione dopo una simile tragedia, c’è qualcosa di sbagliato in te”. Poi ha aggiunto: “Alla fine io e il direttore tecnico Patrick Head abbiamo deciso di andare avanti, anche perché se ci fossimo fermati, tutto il mondo Williams sarebbe crollato“.

Insomma una scelta professionale molto complessa che scaturiva anche dal processo che la scuderia inglese dovette sostenere per accertare che non ci fossero delle responsabilità oggettive nella rottura del piantone dello sterzo della monoposto di Senna.

Impostazioni privacy