Hamilton in Ferrari: se fa così può diventare una leggenda

Per ora l’ingaggio di Lewis Hamilton da parte della Ferrari per il 2025 è l’unico, vero, grande colpo di mercato messo a segno in Formula 1

Sono trascorsi tre mesi e mezzo dal giorno in cui la Ferrari annunciò ufficialmente l’ingaggio di Lewis Hamilton per la stagione 2025. Un colpo di mercato sensazionale finito sulle prime pagine dei principali quotidiani sportivi e non. La mossa a sorpresa dei vertici di Maranello non ha trovato però l’approvazione unanime degli addetti ai lavori. Molti ex piloti hanno bocciato l’arrivo di Sir Lewis alla guida del Cavallino Rampante al posto di Carlos Sainz.

Hamilton in Ferrari può diventare leggenda
Hamilton campione al primo anno con la Ferrari? C’è un solo precedente – Sportitalia.it

C’è infatti chi considera ormai al tramonto la carriera del sette volte campione del mondo e i risultati ottenuti in questo primo segmento di stagione con la Mercedes ne sarebbero una palese conferma. Non mancano però i pareri favorevoli a quella che resta, comunque vada, una straordinaria operazione di mercato.

A Maranello sono convinti di aver messo a segno un colpo senza precedenti. Dal presidente John Elkann fino al team principal Frederic Vasseur c’è solo un dispensare di certezze in merito al contributo che Hamilton sarà in grado di offrire alla crescita della Ferrari. Il diretto interessato dal canto suo già scalpita, sognando di conquistare il suo ottavo titolo iridato proprio al volante della Rossa.

Se poi riuscisse a centrare l’impresa al primo colpo, sarebbe davvero qualcosa di sensazionale. Prima di lui nella storia della Ferrari solo un pilota è riuscito a vincere il mondiale al suo primo anno nel Cavallino. Per trovare questo illustre precedente bisogna però risalire alla metà degli anni cinquanta.

Hamilton campione al primo anno con la Ferrari? C’è un solo precedente

Accadde nel lontano 1956 quando il leggendario Juan Manuel Fangio divenne campione del mondo con la Rossa proprio dopo aver lasciato la Mercedes. Un altro celebre campione quasi vent’anni dopo andò a un passo dal ripetere quella grande impresa. Parliamo di Niki Lauda che nel 1974 non vinse il titolo a causa di una serie di ritiri consecutivi nelle ultime gare della stagione. Per la cronaca quel mondiale fu conquistato da Emerson Fittipaldi al volante della McLaren.

Fangio vinse nel 1956
La statua in onore di Juan Manuel Fangio (LaPresse) – Sportitalia.it

Dunque per la Ferrari e per Lewis Hamilton la prossima sarà una stagione elettrizzante, da vivere con entusiasmo e grandi aspettative. A Maranello sanno bene poi che non basta l’arrivo di un grande campione per scalzare la Red Bull e Max Verstappen dal trono mondiale, ma di certo si tratta di un significativo salto di qualità.

Impostazioni privacy