Allegri studia l’XI anti-Atalanta. Con qualche sorpresa…

Se vincere è l’unica cosa che conta alla Juve, per dna e storia del club bianconero, Gian Piero Gasperini non vuole farsi scappare l’opportunità di conquistare il suo primo trofeo in carriera con la “sua” Atalanta contro quello che forse non sarà più il club di Allegri. L’unica gioia per il tecnico piemontese è arrivata dal Torneo di Viareggio, quando guidava la Primavera della Juve.

Altri tempi: ora la sfida con Allegri, che potrebbe invece sancire un nuovo record di vittorie in Coppa Italia, propone una sfida quasi atipica, in cui l’Atalanta – finalista in Europa League – partirebbe quasi favorita contro la Juve, che però non vuole saperne di chiudere la terza stagione di fila senza trofei. Allegri contro l’Atalanta pensa a Nicolussi Caviglia davanti alla difesa per sostituire Locatelli squalificato. E poi Cambiaso mezzala, con McKennie esterno. E Iling a sinistra per supportare meglio Chiesa e Vlahovic in attacco. Dietro tornerà Danilo: il capitano ha recuperato in extremis, vuole esserci, vuole essersi lui a sollevare il trofeo a fine serata.

Ecco la probabile formazione della Juventus per la sfida all’Atalanta per la finale di Coppa Italia:
(3-5-2) Perin; Gatti, Bremer, Danilo; McKennie, Cambiaso, Nicolussi Caviglia, Rabiot, Iling; Chiesa, Vlahovic.

Giovanni Albanese

Impostazioni privacy