Juve, intensità e dinamismo: la ricetta per la finale di Coppa Italia

La Juventus ha deluso ancora in campionato. Contro la Salernitana già retrocessa i bianconeri non sono andati oltre il pareggio, arrivato in extra-time con la rete di Rabiot. Servirà molto di più già a partire da stasera. L’Atalanta è un avversario pericoloso e con una condizione psico-fisica sicuramente molto più impattante.

Serve recuperare le energie per arrivare a mercoledì con un piglio diverso. La Juve vuole rimettersi in pista perché le ultime partite di Allegri in bianconero sono molto importanti. Serve un’altra Juve, perché vincere la Coppa Italia sarebbe significativo in una stagione così brutta.

Chiesa e Vlahovic determinanti nell’aggressione alla difesa atalantina.

Probabile formazione (3-5-2)
Perin; Gatti, Bremer, Danilo; McKennie, Cambiaso, Nicolussi Caviglia, Rabiot, Iling; Chiesa, Vlahovic.

 

Impostazioni privacy