Juventus, Allegri: “Rispetto la società e gli uomini. Per l’anno prossimo…”

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato così ai microfoni di Mediaset dopo la finale di Coppa Italia: “Sono molto contento per i ragazzi, hanno fatto un buon lavoro e hanno regalato una gioia alla società e ai tifosi. Vincere è nel DNA nella Juventus”.

“Cosa è successo alla fine? Rispetto molto la società e gli uomini, stavo solo festeggiando. Non volevo allontanare nessuno, volevo festeggiare con i miei ragazzi che hanno fatto una stagione straordinaria. Se l’anno prossimo non sarò più l’allenatore, visto che ormai tutti mi danno fuori, lascio una Juventus che ha raggiunto gli obiettivi”.

“Nicolussi Caviglia è un ragazzo intelligente, forse potevo usarlo di più ma si è sempre messo a disposizione. Dal 5 marzo abbiamo passato mesi duri, abbiamo fatto tutto ciò che bisognava fare. Stasera è stata una vittoria di squadra, non era facile”.

“Critiche nei miei confronti? Questione di rispetto e comportamenti, questione di valutazioni. Sono realista, ora sono contento di far parte di questo club, la società deciderà”.

 

Impostazioni privacy