Bologna, futuro senza Thiago: Sarri è la risposta?

Il futuro del Bologna potrebbe parlare con accento toscano, infatti, se Thiago Motta è pronto a salutare la dirigenza rossoblù sembra poter puntare su Maurizio Sarri. Il tecnico di Figline Valdarno, fermo da marzo dopo le dimissioni dalla Lazio, potrebbe presto sposare la causa. Una scelta anagraficamente in controcorrente con il ciclo Motta, ma tatticamente in linea con le esigenze della società. Sarri al Bologna potrebbe proseguire l’idea di calcio dominante applicata dall’italo brasiliano insistendo sul 4-3-3.

Bologna, perché Sarri?

L’idea del Bologna non è solo portare un tecnico che persegua la strada tattica già tracciata. Si tratta anche di scegliere una guida tecnica già esperta in campo internazionale. Infatti, Sarri ha ormai quasi una decennale carriera tra Champions ed Europa League (quest’ultima anche conquistata nel 2019). Gestire due partite a settimana non è certo la sua “passione” ma sa come si fa. Ecco perché, oltre ad apprezzarne il lavoro sul campo, il Bologna potrebbe puntare su Sarri.

Dalla sua parte poi c’è anche la capacità di innalzare il livello delle squadre. Alla Lazio nel giro di due stagioni è riuscito a conquistare il 2° posto. E, al di là dei problemi di spogliatoio, quest’anno ha superato il girone di Champions e vinto l’andata degli ottavi contro il Bayern Monaco. Insomma il profilo del tecnico, al di là dell’età, sembra avere tutte le caratteristiche utili che secondo la dirigenza rossoblù possono giovare ad un ulteriore passo avanti del Bologna.

L’alternativa Italiano

La scelta comunque non è fatta. Il Bologna valuta più di un’opzione. L’altra soluzione risponde al nome di Vincenzo Italiano, che ha un’idea di gioco che è altrettanto aderente al progetto cominciato dai rossoblù, ma è più giovane. A differenza di Sarri è più giovane e meno esperto. Finora ha giocato solo la Conference League, raggiungendo però due finali (una persa e una da giocare nelle prossime settimane). Insomma, un profilo valido che presto si libererà dalla Fiorentina e alternativo a Sarri, ma con più potenzialità in vista del futuro.

Impostazioni privacy