Rottura Ducati-Gresini: tutta colpa di Marquez

La Ducati chiede più soldi al team Gresini affinché Marc Marquez possa lottare per il Mondiale. Le ultime sul pilota spagnolo 

Le ultime prestazioni di Marc Marquez dimostrano che è pronto a lottare per il titolo di campione del mondo 2024. Dopo cinque Gran Premi, sebbene l’uomo di Lleida non sia ancora riuscito a salire sul gradino più alto, i suoi due podi consecutivi che ha ottenuto – cosa che non gli accadeva dal 2021 – lo hanno portato alla terza posizione in campionato e si è già affermato come uno dei contendenti nella lotta per il titolo.

scontro gresini-ducati a causa di marquez
Ancora una volta è Marquez il pomo della discordia? (foto Ansa) Sportitalia.it

La prima vittoria con Gresini è dietro l’angolo e la Ducati lo sa, anche se con una Desmosedici ormai datata. Con le buone prestazioni che sta fornendo il classe ’93, il cui adattamento al suo nuovo bolide è già stato completato, si è aperto un nuovo dibattito non scevro da aspre frizioni. La Ducati potrà consegnare la superlativa Desmosedici GP24 al pilota iberico già a metà stagione?

Esiste un precedente poiché è qualcosa che è già successo con Marco Simoncelli nel 2008, che finì per vincere il campionato mondiale. Il regolamento attuale però impedisce alla scuderia di Borgo Panigale di offrire la stessa moto di Pecco Bagnaia al team Gresini. Ciononostante, un’alternativa c’è e potrebbe essere allo spagnolo per dare una spinta al proprio campionato.

Marquez non guiderà la GP24, però si possono acquistare migliorie dalla Ducati

Qualora il pilota e le squadre fossero d’accordo, Marquez non cambierà la Desmosedici GP23 con la 24. Il motivo è semplice: in Qatar le moto di ogni pilota sono omologate per l’intera stagione, e questa convenzione non può essere soggetta a cambiamenti. Nello specifico, prima del primo Gran Premio della stagione, i piloti devono decidere il proprio motore, telaio e configurazione aerodinamica.

Al di là di ciò, non è inoltre così scontato che il velocista catalano abbia voglia di accettare un capovolgimento di fronte che, ancora una volta, richiederebbe un processo di adattamento alla nuova moto. Sembra quindi chiaro che, anche se fosse possibile, una svolta del genere a metà stagione non è un’opzione per Marc Marquez né rientra nei suoi piani.

scontro gresini-ducati a causa di marquez
Migliorie per Marquez ma a caro prezzo (foto Ansa) Sportitalia.it

Ciò non significa però che non ci siano alternative per migliorare la Desmosedici GP23 di Marc Marquez per permettergli di lottare per il Campionato del Mondo MotoGP e dare un plus alla migliore moto in griglia, anche se è quella immarcescibile dell’anno precedente. Il team Gresini potrà acquistare migliorie per la GP23 come evidenziato da ElNacional.cat.

Sul tavolo c’è un’opzione molto allettante, anche se ovviamente a pagamento. E in Ducati offrono sempre ai propri clienti di acquistare i loro miglioramenti… tuttavia a caro prezzo. Ed è qui che sorge la problematica poiché in Gresini Racing pare non abbiano gradito i rincari che a quanto pare la Ducati ha intenzione di applicare.

La squadra presieduta da Nadia Padovani infatti ha già acquistato un paio di queste migliorie per provarle nei test di Jerez, con i due fratelli Marquez hanno potuto godersele a Le Mans. L’ispanico dunque non piloterà la GP24, ma ciò non significa che il suo cavallo di battaglia non possa migliorare, a patto ovviamente di pagare.

Impostazioni privacy