Fiorentina, ad Atene per chiudere al meglio il ciclo

La chiusura perfetta di un triennio straordinario , questo può rappresentare per Vincenzo Italiano e la Fiorentina la finale del 29 maggio ad Atene. Un successo in finale mancato nella scorsa stagione in Coppa Italia e in Conference League che brucia ancora a Firenze.

Fiorentina, prima Cagliari poi Atene

Un successo da dedicare a Joe Barone. Una gara quella di Atene alla quale però la Fiorentina non può ancora pensare. Prima infatti i viola dovranno affrontare il Cagliari in una trasferta sulla carta sempre ostica anche dopo la salvezza  raggiunta dai sardi. Italiano potrebbe lasciare a riposo diversi titolarissimi come Gonzalez, Belotti ma anche Martinez Quarta con Ranieri pronto a tornare a giocare titolare. In attacco si vedrà quindi probabilmente Nzola con il centravanti angolano che viste le non perfette condizioni del gallo Belotti potrebbe provare ad insidiarlo anche per la grande serata del 29 maggio. Una serata che non potrà vivere da protagonista Gaetano Castrovilli, fuori dalla lista Uefa e per questo in campo contro i sardi. Con il Castro che al termine della stagione lascerà probabilmente Firenze, così come Italiano che ad Atene vorrà chiudere con un trofeo un ciclo che da straordinario si può trasformare in storico!

Impostazioni privacy