Fiorentina, da Atene al futuro e la squadra: Italiano, “Dopo il 2 giugno tireremo le somme”

In occasione del media day, evento organizzato dalla Uefa a una settimana esatta dalla finale di Conference League, in conferenza stampa l’allenatore della Fiorentina, Vincenzo Italiano ha rilasciato le seguenti parole.

ATENE – “Sono giorni particolari… perché vogliamo prima essere concentrati anche sulla gara di domani a Cagliari. Siamo riusciti a conciliare tanti impegni ed è un orgoglio per tutti essere qui oggi. Vogliamo affrontare la gara con l’Olympiacos con l’esperienza fatta lo scorso anno. Queste finali che abbiamo fatto in questi anni non erano state programmate all’inizio: adesso abbiamo una chance di prenderci una rivincita, sappiamo cosa ci aspetta e come dobbiamo preparare la gara di Atene.

Sui rigori provati a fine allenamento: “Ogni fine seduta ci fermiamo per batterli… e oggi si sono fermati in tanti per provarli. Dobbiamo sapere che i rigori sono una delle possibilità ad Atene. Quest’anno dobbiamo essere più bravi e concentrati”.

FUTURO – “Per quanto mi riguarda dico quello che sto dicendo da giorni: ho la massima attenzione solo per questa partita, poi dopo il 2 giugno tireremo le somme, come dice il nostro direttore”.

BIRAGHI – “Sono tutti disponibili, come un anno fa: tutto ciò sarà un problema e un pensiero in più per me. Biraghi ha preso solo una botta, sta bene. Ma ci tengo a dire che avere tutta la rosa con me è una grande soddisfazione”.

Impostazioni privacy