Sinner, bufera prima del Roland Garros: volano accuse pesanti

Arrivano pesanti accuse per Jannik Sinner a pochi giorni dal via del Roland Garros: il tennista altoatesino è finito nel mirino della critica

Jannik Sinner ha fin qui attraversato una grandissima prima parte di annata coronata con la vittoria del primo grande Slam, l’Australian Open. L’altoatesino ha scalato la classifica del ranking ATP, issandosi al secondo posto, dietro alle spalle del solo Djokovic. La sua ambizione è quella di arrivare presto in vetta anche se ha dovuto fare i conti con problema fisico patito durante il Master 1000 di Madrid.

Sinner, bufera prima del Roland Garros
Jannik Sinner, bufera prima del Roland Garros: arrivano pesanti accuse – (ANSA) – sportitalia.it

L’azzurro, infatti, si è infortunato durante il match contro Karen Khachanov tanto da essere costretto a dare forfait non solo per il proseguo del torneo spagnolo (dal turno seguente) ma anche per gli Internazionali di Roma al quale teneva tantissimo e a mettere in dubbio la sua partecipazione al Roland Garros di Parigi, il secondo grande Slam della stagione. Il KO all’anca subito è subdolo e non si vogliono correre rischi per la sua carriera. Il classe 2001 si è rimesso totalmente al parere dei medici, decidendo di giocare solo se guarito al 100%. Le cose negli ultimi giorni stanno andando in questa direzione e lasciano sperare: Sinner è partito per Parigi e al Roland Garros ci sarà.

Sinner, bufera prima del Roland Garros: volano accuse pesanti

Intanto, però, sul tennista piovono accuse pesanti dopo quanto successo nelle ultime settimane. Una nuova bufera su di lui è pronta a scoppiare, specialmente per la gestione di quest’infortunio e per quanto successo a Madrid.

Sinner, volano accuse pesanti
Volano pesanti accuse su Jannik Sinner prima del Roland Garros – (ANSA) – sportitalia.it

La bordata arriva da parte dell’ex tennista Robbie Koenig che accusa su X senza mezzi termini l’entourage di Sinner per la gestione del suo infortunio durante il Master 1000 nella Capitale spagnola: “Una cosa che però non capirò mai è il motivo per il quale si debba chiedere al proprio team se continuare o meno…”.

Qui Koenig entra in tackle: “Sinner era in chiaro imbarazzo a Madrid, sentiva dolore. Solo il giocatore stesso può conoscere la gravità del proprio infortunio. Non vedo perché affidarsi a cosa dice il team”. Dunque per l’ex tennista Sinner doveva ritirarsi subito, senza continuare a giocare il match di Madrid e dare ascolto al team: “Sì, perché ho la sensazione che questo possa ritorcersi contro. Già ha saltato Roma, ora anche Parigi è in dubbio. Continuare a giocare a Madrid è stata chiaramente una pessima decisione“.

Impostazioni privacy