Verstappen sbotta, l’annuncio è ufficiale: tutto deciso

Max Verstappen vuota il sacco, arriva l’annuncio ufficiale sul sul futuro che spiazza tutti: oramai non ci sono più dubbi 

L’obiettivo principale è quello di mettere alle spalle, quanto prima ed una volta e per tutte, il terribile Gran Premio di Monaco nel quale si è piazzato solamente al sesto posto. Ovviamente non è affatto abituato ad arrivare così in basso visto che giunge sempre sul podio e, soprattutto, in prima posizione. 

Verstappen annuncio ufficiale permanenza Red Bull
Max Verstappen annuncia la sua scelta – (Foto LaPresse) – Sportitalia.it

Max Verstappen, tuttavia, continua ad essere il grande favorito per la vittoria finale del Mondiale di Formula 1. Anche se, mai come questa stagione, le cose non stanno andando totalmente verso la direzione giusta.

La Red Bull non sembra essere così “invincibile” come nelle scorse annate. Poi ci si mettono anche le voci che riguardano il futuro del pilota olandese. Proprio su questo argomento importante Verstapenn ha voluto fare chiarezza una volta e per tutte, allontanando definitivamente i rumors circolati nelle ultime settimane.

Verstappen fa chiarezza sul futuro: l’annuncio è ufficiale

Gli interessamenti da parte delle altre scuderie (Mercedes in primis) di certo non mancano ma Verstappen ha deciso di giurare fedeltà alla Red Bull. Lo ha fatto in un’intervista al Guardian, nella quale non ha lesinato qualche stoccata pure ai giornalisti.

Queste alcune delle dichiarazioni riprese da FormulaPassion: “Più ne parlo e più la gente ha da scrivere. Tanto da costruirne una storia e diventa uno shitstorm (casino, ndr). Quando parlo ci sono traduzioni in varie lingue. Parlarne non aiuterà di certo la situazione“.

Verstappen annuncio permanenza Red Bull
Max Verstappen giura fedeltà alla Red Bull – (Foto LaPresse) – Sportitalia.it

Insomma, Verstappen ha deciso di giurare fedeltà nei confronti della scuderia che gli ha dato fiducia e che intende rispettare il contratto. Il pilota ha anche allontanato le voci su possibili “litigi” che hanno visto come protagonisti il padre Jos (assente dalla gara d’esordio nel Bahrein) ed il team manager della Red Bull, Christian Horner. I due, precisa, non hanno mai litigato e non sono mai entrati in conflitto.

Il suo contratto è in scadenza nel 2028. Di andarsene prima Verstappen non ne vuole affatto sapere: “Sono una persona vera. Sono rispettoso nei confronti della squadra. Voglio che tutto questo rimanga così per molto altro tempo. Chiudere qui sarebbe fantastico e incredibile“. Tra dieci lo rivedremo in pista al GP del Canada, l’occasione giusta per riscattarsi dal deludente weekend monegasco, il secondo della stagione senza podio dopo quello australiano.

Impostazioni privacy