Milan, ecco la filosofia da seguire: programmazione ed equilibrio

Il Milan ha bisogno di ripartire. La società rossonera ha vissuto una stagione travagliata e, nonostante il secondo posto in classifica e la qualificazione alla prossima Champions League, urge un nuovo cambiamento e soprattutto un nuovo ciclo.

Dopo aver detto addio a Stefano Pioli, la dirigenza è al lavoro in primis per trovare un nuovo allenatore: frasi di circostanza, perché in maniera ufficiosa sappiamo ormai che a sedere sulla panchina sarà Paulo Fonseca. Bisognerà concretizzare e decidere i ruoli principali in fretta, perché il tempo è quello che è e non si può andare troppo oltre.

Messe a punto le questioni dirigenziali, si dovrà passare poi al campo. Oltre a diversi rebus, come quelli relativi a Mike Maignan, Theo Hernandez e Rafa Leao, il Milan deve consegnare al nuovo tecnico una squadra di poter competere su tutti i fronti, soprattutto per evitare una resa che quest’anno è arrivata troppo presto.

Impostazioni privacy