Maradona è diventato un cartone animato ma nessuno lo sapeva: il retroscena

Maradona è diventato un cartone animato ma nessuno lo sapeva: il retroscena clamoroso su un personaggio tv amatissimo

(Getty Images)

Il sospetto circolava da tempo, ma adesso abbiamo anche le prove. Holly Hutton, o Capitan Tsubasa come era nato in Giappone, ha avuto una nobile ispirazione. Il calciatore giapponese amato trasversalmente da generazioni di appassionati di manga, arrivato in tv nel nostro Paese nel 1986, era Diego Armando Maradona.

Non le stesse fattezze, anche se di nipponico in  realtà comunque aveva poco. Ma le stesse movenze e a confessarlo è stato il suo creatore, il fumettista giapponese Yōichi Takahashi. Alla rivista argentina ‘Libero’ ha raccontato che la prima fonte di ispirazione per il personaggio, nato nel 1980 e pubblicato su carta l’anno dopo, era stato un giovanissimo Maradona. Quello cioè che aveva giocato e vinto il Mondiale Under 20 con l’Argentina in Giappone nel 1979.

Per uno come lui, appassionato di calcio, già all’epoca, era stata come una fulminazione assistere ai numeri che il ‘Pobe de Oro’ mostrava in campo. E così l’aveva trasportato su carta, anche se allora non poteva sapere che Holly, Benji e tutti i personaggi di quella serie animata avrebbero avuto un successo così clamoroso. Ma non è tutto, perché anche Julian Ross, altro amatissimo protagonista del cartone, era invece ispirato ai numeri di Johan Cruijff.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Rompipallone.it (@rompipallone.it)

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Now Tv addio, lo streaming di Sky cambia: tutte le novità per gli abbonati

Il Mondiale Under 20 del 1979, seconda edizione di questo torneo, era stato giocato dal 25 agosto al 7 settembre in Giappone. E Maradona aveva trascinato la sua squadra alla vittoria finale segnando sei reti compreso quella nella finale vinta 3-1 contro l’Unione Sovietica (con lui a segno anche Diaz e Alver).

(Twitter)

Da lì è nato l’amore per il personaggio trasformato in Capitan Tsubasa e prodotto dtra il 1983  e il 1986 dalla Tsuchida Production. Nel 1986 il cartone è arrivato anche in Italia e c’è ancora adesso, amato da diverse generazioni di appassionati. Non tutti lo ricordano, ma in fondo Holly e Maradona hanno anche giocato contro, seppure virtualmente: il Giappone sfida l’Argentina, il cui giocatore più rappresentativo è un certo Jorge Ramirez, regista e capitano, ovviamente con il numero 10. Arriva da Buenos Aires, è nato in  da una famiglia molto povera e fu notato da un talent scout che lo indirizzò al calcio vero. Chi vi ricorda?

Impostazioni privacy