Liverpool-Milan 3-2 Highlights, Voti e Tabellino: buona partita, non basta

366

Il Liverpool si dimostra squadra più cinica e più strutturata rispetto a un Milan che riesce anche ad andare in vantaggio, ma che di fatto subisce per tutta la gara

Liverpool Milan
Jordan Henderson festeggia il gol della vittoria del Liverpool (Getty Images)

Perde a Liverpool il Milan, in una partita paradossale. I Reds giocano molto bene, creando almeno una decina di palle gol importanti. Il Milan riesce anche ad andare in vantaggio con una fiammata nel corso della ripresa ma il computo dei tiri in porta, 13-2 per il Liverpool, dice tutto.

Liverpool-Milan, la partita

L’occasione per il Milan è ghiotta, tornare in Europa dalla porta principale e dimostrare di avere ancora argomenti validi: il tutto a sette anni di distanza dalla sua ultima presenza nella principale coppa europea. Per la verità i primi venti minuti del Milan sono da incubo. Il Liverpool attacca a tamburo battente e la squadra di Stefano Pioli non riesce nemmeno a varcare la propria tre quarti. Inevitabile il gol dei vantaggio dei Reds con Alexander-Arnold che riceve da Salah e conclude direttamente in porta innescando una sfortunata deviazione di Tomori. Il Liverpool costringe il Milan a stare coperto, ha subito il rigore del KO, al 14′: ma Maignan zittisce la Kop parando il tiro di Sala. Reds comunque superiori che sfiorano il raddoppio in almeno un paio di occasioni. Prima del rutilante finale di primo tempo dei rossoneri: che prima pareggiano, con un bel gol di Rebic al termine di una splendida azione corale rifinita dall’assist di Rafael Leao e poi addirittura raddoppia. Altra azione di preparazione per il tiro di Theo Hernandez che Alisson non trattiene e sul quale Brahim Diaz trova il tap-in vincente.

Il secondo tempo

In avvio di ripresa il Milan trova addirittura il terzo gol, tocco vincente di Kjaer su azione di calcio d’angolo: ma all’inizio dello schema c’erano due rossoneri in fuorigioco. É il Liverpool invece a pareggiare: invito di Origi per Salah che davanti alla porta di Maignan, uscito zoppicante al termine della prima frazione, non sbaglia. Il Liverpool impiega pochi minuti per riprendere il controllo della partita che torna sugli equilibri dei primi venti minuti. Il Milan soffre e va sotto: azione di calcio d’angolo palla respinta corta da Bennacer ed Henderson si inventa un tiro a controbalzo angolatissimo da manuale. Il Milan non riesce a ripetere il miracolo del finale del primo tempo. Liverpool che amministra il gioco senza difficoltà creando molto e sfiorando il gol a più riprese. La soddisfazione del Milan è essersela giocata alla pari. Subendo però moltissimo.

Nell’altra partita del girone il Porto pareggio 0-0 in casa dell’Atletico Madrid.

LEGGI ANCHE > Inter-Real Madrid 0-1, Highlights, Voti e Tabellino: nerazzurri beffati

Il tabellino

LIVERPOOL-MILAN 3-2
9′ aut. Tomori, 42′ Rebic, 44′ Brahim Diaz, 49′ Salah, 69′ Henderson
LIVERPOOL (4-3-3): Alisson 6; Robertson 6.5, Matip 6,5, Gomez 5, Alexander-Arnold 7; Keita 5.5 (dal 71′ Thiago Alcantara 6), Fabinho 6.5, Henderson 7.5 (dall’84’ Milner); Salah 6.5 (dall’84’ Chamberlain), Jota 6 (dal 71′ Jones 6), Origi 5.5 (dal 63′ Mané 6).
MILAN (4-2-3-1): Maignan 7; Calabria 5, Kjaer 7, Tomori 6, Theo Hernandez 6; Bennacer 5 (dal 71′ Tonali 6), Kessie 5.5; Salemaekers 6 (dal 62′ Florenzi 5), Brahim Diaz 6.5, Rafael Leao 6 (dal 62′ Giroud 6); Rebic 7 (dall’83’ Maldini).
Ammoniti: Bennacer, Brahim Diaz, Kessié, Milner

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI LIVERPOOL MILAN