Valentino Rossi, la toccante intervista a Guido Meda: fan senza parole

477

Valentino Rossi, la toccante intervista a Guido Meda: fan senza parole. Il campione di Tavullia si è raccontato a 360° prima del GP di Misano

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto: Getty)

La sua leggenda non può essere offuscata da qualche risultato deludente nelle ultime stagioni. Valentino Rossi è stato letteralmente la MotoGP per un ventennio, tra moltissimi alti e qualche basso. Al di là dei record in pista, ha rappresentato anche qualcosa di meraviglioso lontano dai circuiti. Un personaggio a tutto tondo, capace di comunicare come pochi e con un’intelligenza davvero fuori dal comune. Questo week end si corre a Misano il Gran Premio di casa per ‘Il Dottore‘. Un appuntamento che non può essere come gli altri vista la mole di tifosi presenti e la marea gialla che assieperà le tribune. Il #46 lo sa bene e non nasconde un pizzico di emozione, quando intervistato da Guido Meda commenta il fatto che sarà il suo ultimo passaggio sul circuito intitolato a Marco Simoncelli. In realtà, dopo l’annullamento della trasferta asiatica, anche il 24 ottobre si tornerà da quelle parti per il secondo round sulla Riviera Romagnola. Saranno gli ultimi fuochi di una carriera meravigliosa che termina senza rimpianti e con la consapevolezza di aver dato veramente tutto, pur non essendo riuscito a portare a casa il benedetto decimo titolo.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, scatta l’allarme Marquez: fanno scalpore le rivelazioni di un big

LEGGI ANCHE >>> Valentino Rossi pronto per il grande salto: “Il mio futuro è già scritto”

Valentino Rossi, la toccante intervista a Guido Meda: ‘Il Dottore’ si racconta a tutto tondo

Meda e Rossi
Guido Meda e Valentino Rossi (Foto: Getty)

In un commovente post su Instagram, il direttore della redazione motori di Sky Sport, Guido Meda, ha parlato del suo faccia a faccia con Vale, che andrà in onda in questi giorni sulla piattaforma satellitare.

Ha raccontato di quando ad un certo punto, due anni fa, mentre era tutto preso nella bolla della sua concentrazione … è ‘come se d’un tratto mi fossi visto da fuori. E ho pensato che oltre a questo mio mondo delle corse nel quale vivevo in modo esclusivo da decenni, c’è anche un altro pianeta in cui succedono altre cose. Ed è stato il primo stimolo a pensare per un attimo al ritiro’. Abbiamo parlato delle corse, della pressione: ‘Quella che provi è una tensione nella quale non stai bene, ma ti piace. Se non ce l’hai per un po’ ti manca, è un bello e brutto insieme, ti rende nervoso e teso ma ti dà la forza per tirare fuori il massimo. Oltre Valentino Rossi, pilota del Motomondiale, sono anche altro e ho tanto nella mia vita. Ma ero sempre nella mia bolla di pilota“.

Poi si affrontano temi anche più seri, come la vita privata: “Abbiamo parlato dell’esperienza d’amore che arriverà con la nascita della figlia (da multi-papà mi sono permesso di delineargliela un filo ndr). ‘Molte volte era stato ipotizzato che diventassi papà o che mi sposassi e stavolta che era vero è stato un grande gusto poter essere io a dirlo!’. Abbiamo parlato dei suoi amici giovani pazzeschi che continua o l’opera, da sostenere a partire da questa domenica. Anzi, a questo proposito mi ha anche consigliato di ‘essere più antisportivo e più dalla parte dei piloti italiani’. Proprio una bel quarto d’ora che abbiamo intitolato “Rossi – guardandomi da fuori”.

Insomma un bellissimo racconto di un Valentino inedito che tutti potranno guardare anche on demand durante il week end di Misano.