Tennis, Nick Kyrgios non si smentisce: l’annuncio che paralizza i fan

574

Tennis, Nick Kyrgios non si smentisce: l’annuncio che paralizza i fan durante la Laver Cup. I programmi dell’australiano sono chiari

Una doppia sfida per l’Europa in questi giorni negli Stati Uniti. In Wisconsin si sta giocando la Ryder Cupo di golf con gli Stati Uniti in netto vantaggio al via dell’ultima giornata. E a Boston invece il tennis mette in scena la Laver Cup che significa Europa contro Resto del Mondo.

Tra chi sfida Matteo Berrettini e compagni c’è anche Nick Kyrgios che nella notte ha fatto coppia con lo statunitense Isner in doppio. Ma dopo la  sconfitta nel singolare contro il greco Tsitsipas, il 26enne australiano ha rilasciato alcune dichiarazioni che faranno discutere a lungo.

Nick Kyrgios (Getty Images)

Da una parte la sua voglia di giocare: “Quando è arrivata la convocazione, ho deciso di allenarmi di più per poter essere abbastanza in forma da poter dare una mano alla mia squadra. Quando Federer, Nadal e Djokovic lasceranno il tennis, questo sport si troverà in una posizione molto difficile dal punto di vista del marketing, potrebbe perdere parecchi tifosi. E la Laver Cup è una magnifica occasione per offrire visibilità agli altri giocatori”.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Laver Cup: squadre, regolamento e format dell’evento con Berrettini in campo

Tennis, Nick Kyrgios non si smentisce: l’annuncio che chiarisce il suo futuro

Ma anche lui non pensa di rimanere molto nel tour mondiale. Intanto ha deciso che dopo questo torneo staccherà per il resto della stagione tornando in Australia. Deve stare vicino alla mamma che non ha condizioni di salute floride anche perché il Covid nel suo Paese ha picchiato duro. ma soprattutto deve prendere una decisione sul futuro.

Nick Kyrgios e John Isner in Laver Cup (Getty Images)

“Sono all’ottavo anno sul tour e credo che questa sarà la mia ultima Laver Cup – riporta Ibitennis – per cui sto cercando di assaporare ogni momento di questa atmosfera. Non so per quanto tempo sarò ancora in giro. Fino a quando sarò in campo, darò il meglio di me, ma non giocherò ancora per altri 4-5 anni. Semplicemente non è quello che voglio”.