Ciclismo, ex campione confessa il suo dramma: “Potevo finire come Pantani”

291

Ciclismo, ex campione confessa il suo dramma: “Potevo finire come Pantani”. Sono stati rivali in corsa, oggi fa un altro mestiere

(Getty Images)

Cosa resta del ciclismo che ha fatto la storia negli anni Novanta e nella prima decade del secolo nuovo? Tante storie, ma an he atleti che hanno dovuto fare i conti con i loro errori e con scelte di vita sbagliate. Come Jan Ullrich, vincitore del Tour de France 1997, poi battuto da Marco Pantani l’anno successivo e infine squalificato come altri perché coinvolto nell’Operacion Puerto.

Ullrich è andato in depressione, ha vissuto anni terribili e ci ha messo molto per riprendersi, come ha confessato adesso al podcast di un vecchio rivale, Lance Armstrong. “Sono serviti tre anni per recuperare forza e lucidità. Ad un certo punto ero praticamente morto, come Marco Pantani. Ho dormito e digiunato per un tempo lunghissimo”.

Seocondo lui, a differenza del ‘Pirata’ il contesto è stato diverso: “Sono stato fortunato, al contrario di Marco, io sono riuscito a farmi aiutare. Ho accettato una terapia lunghissima e adesso sono uscito dal tunnel. Ho un po’ di idee per il futuro ma aspetto di avere un progetto completo prima di raccontarle pubblicamente”.

LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO >>> Ciclismo, al Mondiale Alaphilippe concede il bis: vittoria epica

Ciclismo, ex campione confessa il suo dramma: un vecchio rivale lo ha aiutato a tirarsi su

Intanto però ha raggiunto Lance Armstrong a Mallorca per un lavoro nuovo, quello di mettere a disposizione la sua esperienza come professionista. Insieme all’americano e all’altro ex professionista George Hincapie, hanno accolto a Mallorca dodici facoltosi turisti-ciclisti pedalando con loro e insegnando i trucchi del mestiere.

Lance Armstrong e Jan Ullrich al Tour (Getty Images)

Da rivali in bici a soci in affari, anche se per entrambi la fine è stata misera. E Armstrong ha confessato che “Jan era un rivale ora è un grande amico. Abbiamo tutti avuto grossi problemi, abbiamo tutti combinato guai passando momenti molto brutti ma noi siamo riusciti a ripartire”. Pantani invece no.