Napoli, una stella racconta la sua paura: “Potevo restare paralizzato”

219

Napoli, una stella racconta la sua grande paura dopo l’incidente in campo che ha subito la scorsa estate: “Potevo restare paralizzato”

Sono passati mesi, ma la paura è stata enorme e ancora oggi ricordare quello che è successo fa male. Era la gara di debutto della Concacaf Gold Cup, il Messico affrontava come favorito Trinida&Tobago, ma non è tutto è andato come nei programmi che Hirving Lozano aveva in testa.

L’incidente di Hirving Lozano in Nazionale (Getty Images)

Sprinto da un avversario in area addosso al portiere di Trinidad, l’attaccante del Napoli aveva rimediato una ferita profondissima all’occhio, ma il rischio era stato anche maggiore. Ora lo ha raccontato con dovizia di particolari ai microfoni di ESPN,

“Solo grazie a Dio non ci sono state conseguenze peggiori, ma è stato un infortunio molto serio. Come mi hanno spiegato i dottori, sarei potuto rimanere paralizzato o anche perdere un occhio, perché si è aperto del tutto. È stato molto complicato e ho avuto tanta paura”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Balotelli non si ferma più: gol, balli social e grande affetto – VIDEO

Napoli, una stella racconta la sua paura: ora che è tornato vuole riprendersi tutto

L’infortunio è dell’11 luglio, le prime partite della stagione hanno dimostrato che l’attaccante messicano si è perfettamente ristabilito e lo conferma anche lui. “Per fortuna oggi sto meglio e mia moglie è sempre stata con me per supportarmi. Però dopo l’infortunio osservo la vita in maniera diversa, ancora di più avendo due figli”.

(Getty Images)

Proprio questo è stato il suo timore più grande, quello di perdere in un secondo tutto quello che aveva costruito nella sua carrirera e nella sua vita privata.  Oggi Lozano è tornato alla grande, sogna i Mondiali del 2022 in Qatar ma 9intanto prima darà tutto per il suo Napoli anche perché con Spalletti il feeling è alto.