Calciomercato Juventus, doppia minaccia dalla Premier: Agnelli trema

137

Calciomercato Juventus, doppia minaccia dalla Premier League: Agnelli trema, la strategia del club per la prossima estate può cambiare

(Getty Images)

La Francia è tornata sul tetto dell’Europa a tre anni dalla conquista della Coppa del Mondo anche se la Nations League non vale gli Europei vinti dall’Italia a luglio. Ma è comunque la conferma di una scuola che sta crescendo con i suoi giovani, che fanno gola a diverse big.

Ad osservare attentamente il mercato c’è anche la Juventus che da tempo ne ha messi almeno un paio nel mirino, anche se per motivi diversi. Entrambi rispondono al progetto di rinnovamento della rosa e almeno uno dei due potrebbe arrivare a parametro zero. Ma il condizionale resta d’obbligo perché gli stessi obiettivi li sta seguendo anche un altro top club.

Il Chelsea e Thomas Tuchel infatti al momento non sono soltanto avversari dei bianconeri nel girone di Champions League. La rivalità rischia di spostarsi anche sulle prossime sessioni di mercato, già a gennaio.

Thomas Tuchel, allenatore del Chelsea (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, maxi offerte per Chiesa: l’esperto fa tremare i tifosi

Calciomercato Juventus, doppia minaccia dalla Premier: Agnelli rischia di perdere tutto

Come anticipa oggi ‘Tuttosport’, nel mirino dell’ultima vincitrice in Champions League infatti sarebbe finito Aurelien Tchouameni. E secondo il ‘Mundo Deportivo’ la squadra di patron Abramovich tenta pure Ousmane Dembélé.

Aurelien Tchouameni (Getty Images)

Tchouameni da qualche tempo è diventato l’obiettivo numero uno per Agnelli e Cherubini, soprattutto per la difficoltà oggettiva di far tornare a Torino Paul Pogba. Il ragazzo del Monaco costa non meno di 30 milioni di euro, ma se si inserisse il Chelsea potrebbe scatenarsi una pericolosa asta.

Dembélé invece è nel mirino juventino da almeno un anno anche perché il suo contratto andrà in scadenza il 30 giugno prossimo e il Barcellona non vuole rinnovare. Anche in questo caso, una sfida aperta per un potenziale campione che finora però ha spesso deluso.